• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Cronaca
sabato 3 dicembre 2011.
http://www.ilmoesano.ch/article2837
Società apicoltori del Moesano

La Società apicoltori del Moesano fu costituita nel lontano 7 agosto 1913, con lo scopo di:
 
 
 
 

  • Promuovere la coltura delle api
  • Aiutare nello smercio del prodotto
  • Organizzare corsi d’istruzione e perfezionamento
  • Fornire consulenua
  • Collaborare con enti e soci

Il comitato 2011/2012 è formato in questo modo:

  • Presidente: Reto Boldini - reto-boldini@bluewin.ch
  • Segretario: Mariano Cominelli
  • Membri: Lucia Fossati, Giuseppe Baragiotta e Mario Peduzzi
  • Ispettore: Mario Peduzzi

La società è composta da 38 soci con 352 popoli di api.
 

Miele del Moesano prodotto di qualità

Gli apicoltori del Moesano sono da tempo impegnati nella raccolta del miele. La loro professionalià e i costanti controlli garantiscono la messa sul mercato di un prodotto di prim’ordine.
 
Grazie all’ubicazione degli apiari in tutto il Moesano, sono diverse le qualità di miele che vengono prodotte, in particolare il miele di fiori di tiglio con fiori di castagno e robinia nelle zone basse e il miele ottenuto dalla flora di montagna nelle zone alte.
 
Indicativamente, i prezzi d’acquisto del nostro miele sono i seguenti:

  • Nella bassa valle Mesolcina:
    • 19 franchi un chilo
    • 10 franchi mezzo chilo
    • 6 franchi 250 grammi
  • Nell’alta valle Mesolcina e nella valle Calanca:
    • 20 franchi un chilo
    • 11 franchi mezzo chilo
    • 7 franchi 250 grammi

L’auspicio della Società apicoltori del Moesano è lo sforzo dei produttori di miele sia sostenuto dal maggior numero possibile di consumatori.

top
FATICA INUTILE


E’ quella degli arruffoni che finiscono esausti la loro giornata senza aver raggiunto il risultato prefissato.
Ci cascavano anche i contadini che pure avevano il vantaggio oggettivo di svolgere un lavoro cadenzato e pilotato dai ritmi delle stagioni.
Alcuni di loro riuscivano ugualmente a complicarsi la vita eseguendo anzitempo, per frenesia, lavori nei campi che gli agenti atmosferici non favorevoli, suggerivano di rimandare a tempi migliori.
Più in generale il lavorare molto e raccogliere poco è tipico d’individui che non hanno un loro equilibrio, un proprio baricentro e che continuano a fare… senza pensare finendo così col faticare tanto su poca terra.

Teresio Bianchessi

 
Sponsors