• 12037 Una donna alla guida!
  • 12022 Mozzi ... cani!
Pubblicità pagina principale
martedì 9 gennaio 2018.
http://www.ilmoesano.ch/article7502
SE PIOVE IL GIORNO DELL’ASCENSIONE, PIOVERA’ PER ALTRI 40 GIORNI!
di Teresio Bianchessi
SE PIOVE IL GIORNO DELL’ASCENSIONE, PIOVERA’ PER ALTRI 40 GIORNI!


La festività dell’Ascensione era, una volta, celebrata dalla Chiesa con gran risalto, anche se non aveva una precisa collocazione nel calendario, poiché la si colloca 40 giorni dopo la Pasqua che, com’ è noto, una volta è “bassa” e un’altra “alta”. Resta difficile, quindi, pensare che il proverbio esprima una previsione meteorologica che, nella cultura contadina, aveva aderenza con la realtà, proprio perché si basava su attente e cicliche osservazioni dei fenomeni climatici. C’è da credere invece, per questa massima, che prevalga il simbolismo religioso che attribuisce significati straordinari agli eventi che accadono nello stesso giorno, nel preciso momento, in cui il cielo si squarcia per accogliere, in Paradiso, Cristo. Da porre l’accento, commentando il proverbio, anche sul carattere simbolico dei 40 giorni previsti di pioggia, che rimanda ai 40 anni che gli Ebrei trascorsero nel deserto o ai 40 giorni di digiuno di Gesù nel deserto e ovviamente ai 40 giorni ininterrotti di diluvio universale. Meglio, molto meglio quindi che nessun temporale, nessuna perturbazione ostacoli, nel giorno dell’Ascensione, la salita al cielo del Signore.

top

“Una piccola insurrezione, di tanto in tanto, è una cosa buona e così necessaria nel mondo politico come i temporali in quello fisico. Previene la degenerazione del governo e alimenta una generale attenzione per la cosa pubblica.”

THOMAS JEFFERSON

 
Sponsors