• 12740 Grono - Mercatino San Clemente
  • 12726 Cose strane ... scusate ... scale strane!
  • 12691 Autunno
Pubblicità pagina principale
lunedì 17 settembre 2018.
http://www.ilmoesano.ch/article7502
Amore e tosse non si nascondono.
di Teresio Bianchessi
Amore e tosse non si nascondono.


Ahimè ci siamo, novembre anticipa l’inverno: porta pioggia, vento, neve e freddo, tutti nemici giurati della nostra salute; con queste condizioni climatiche i primi sintomi di malessere non tarderanno ad arrivare e solitamente la prima a soffrire è la gola.
Ce ne accorgiamo perché una fastidiosa, fastidiosissima tosse inizierà a non darci tregua né di giorno né di notte e non riusciremo a soffocarla, a nasconderla, nemmeno se, imbarazzati e additati da tutti, ci troviamo, spettatori, in una sala cinematografica o peggio ancora a teatro.
Tutti ci osservano con malcelata intolleranza, ma lei, la tosse, proprio non ce la fa a quietarsi, sparire.
La situazione assomiglia molto a chi è colpito dal mal d’amore, l’innamorata o l’innamorato, infatti, ovunque si trovi, non riuscirà a celare il tumulto che ha in petto.
Buffo è osservare chi è colpito da questo malanno che ferisce in ogni stagione; lei e lui saranno eterei, assenti, assorti in vaghi pensieri; inappetenti li possiamo osservare in interminabili sedute a tavola mentre svogliatamente, con la forchetta, rovistano nel piatto alla ricerca di una risposta d’amore, là dove, a volte, sulla foglia d’insalata, cade sommessa una lacrima.
Nelle fasi acute possono cedere a svenimenti cerebrali e allora li vedremo volare sopra le miserie terrene per raggiungere, con occhi illuminati, languidi stati paradisiaci.
A volte si riducono anche le capacità uditive, poiché le sirene d’amore escludono perentoriamente ogni parola e rumore proveniente dal concreto quotidiano; soffre, a volte, anche la deambulazione e camminano così ondeggiando come piume portate dal vento.
Come possono passare inosservati?
“Poverina/o, ha perso proprio il lume della ragione…” – è il commento dell’uomo della strada.
Ammettiamolo però: quanto è stata bella la volta che siamo usciti di senno!

top

“Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo. Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.”

ORIANA FALLACI

 
Sponsors