• 9113 My Charm - Moesa d’AUr
  • 8344 Fuori ... posto!
Lettere dei lettori
martedì 21 febbraio 2017.
Schegge dal Granconsiglio
di Rodolfo Fasani

Devo subito premettere che la Legge sulla promozione della cultura grigione non è nata sotto la miglior stella cometa, che doveva indicare la via da seguire per condurre alla capanna di un cantone caratterizzato dal trilinguismo. Infatti il dibattito è iniziato con proposte di non entrata in materia o di rigetto del progetto di legge al Governo. Grazie ad una compatta alleanza tra cristianodemocratici e socialisti si è arrivati a due giorni di discussione nei dettagli della promozione delle attività culturali, partecipazioni finanziarie a sostegno di scuole di musica, biblioteche e musei.
Il mio occhio di riguardo e quello dei miei colleghi di Deputazione si è fissato sulle istituzioni del Grigioni italiano in generale sulle esigenze delle zone periferiche. Per bocca del Museo Moesano, dell’Archivio regionale Calanca e della Fondazione Archivio a Marca sono intervenuto sulla soppressione del termine "sovraregionale". Termine fuorviante e di non facile interpretazione nemmeno tra gli addetti alla cultura del Dipartimento della Cultura cantonale. L’articolo 12: "Il Cantone versa annualmente contributi ricorrenti a istituzioni culturali selezionate d’importanza sovraregionale". Seppure non riuscendo nell’intento di togliere il concetto "sovraregionale" , si è ottenuta una dichiarazione a protocollo da parte del Consigliere di Stato Martin Jäger che le nostre benemerite istituzioni culturali del Moesano e del Grigioni italiano dovrebbero ricevere l’etichetta di "interesse sovraregionale".
Dove fattibile il Gran Consiglio è riuscito ad evitare la formulazione "il Cantone può …" in favore di un chiaro e vincolante impegno "il Cantone elargisce …". Come ad esempio all’articolo 21: "Il Cantone elargisce contributi ad istituzioni culturali regionali, in particolare a musei, uffici per la promozione della cultura e archivi culturali regionali", dando con ciò seguito alla mozione Montalta, vecchia ormai di dieci anni.
Al termine il Gran Consiglio ha votato a grande maggioranza la legge sulla cultura, seppure, come detto all’inizio, non tutta la legge è nata come le ciambelle poschiavine col buco rotondo.

top

Il massimo della stupidità si raggiunge non tanto ingannando gli altri ma se stessi, sapendolo.
Si può ingannare tutti una volta, qualcuno qualche volta, mai tutti per sempre.

J.F. Kennedy

 
Sponsors