• 9113 My Charm - Moesa d’AUr
  • 8344 Fuori ... posto!
Comunicati
venerdì 24 febbraio 2017.
Orchestra Svizzera Italiana - Raggiunto un accordo

Giovedì 23 febbraio 2017, le due delegazioni, rispettivamente della Fondazione per l’Orchestra della Svizzera italiana (FOSI) e della SSR, hanno raggiunto l’intesa sul nuovo contratto di collaborazione. La nuova convenzione entrerà in vigore nel 2018 e sarà valida per almeno 6 anni.

Con il nuovo contratto la SSR/RSI diviene il principale committente esterno di prestazioni orchestrali e la FOSI acquisisce piena autonomia nella gestione della propria attività.

Dal profilo finanziario si passerà a partire dal 2018 da un sostegno complessivo da parte di SSR/RSI di circa 3 milioni CHF all’anno all’acquisto di prestazioni per circa 2 milioni, oltre al rimborso dei diritti di interprete. In totale per la FOSI, considerate anche le prestazioni in natura, il minor sostegno di SSR/RSI è calcolabile in circa 1 milione.

L’impegno preso oggi dai rappresentanti della FOSI sarà sostenibile nella misura in cui si concretizzeranno gli aiuti supplementari già discussi con altri partner. In particolare con la Città di Lugano, il cui Municipio è disponibile ad aumentare di 150 mila CHF annui il proprio contributo, a condizione che la medesima cifra supplementare possa giungere dagli altri comuni del Luganese, nonché da importanti sponsorizzazioni le cui trattative sono a buon punto.

L’orchestra dovrà dal canto suo continuare nel processo di ottimizzazione di costi e ricavi, pur mantenendo l’alta qualità da tutti riconosciuta.

Il nuovo assetto organizzativo e finanziario della FOSI rappresenta certamente una sfida, ma la nuova convenzione con SSR/RSI permette di assicurare una stabilità per 6/8 anni, in modo che con il sostegno di tutti i partner pubblici e privati tale sfida possa essere vinta.

top

E’ meglio aver a che fare con cento briganti, piuttosto che con un solo stupido.

Proverbio calabrese

 
Sponsors