• 10420 Grande Jazz a Bellinzona: il quartetto di Tomeka Reid approda all’Helvetic Music Institute
    Martedì 23 maggio alle ore 20.30
  • 10346 «Il fascino discreto delle vestigia»
    Dal 19 maggio al 18 giugno 2017 ...
  • 9113 My Charm - Moesa d’AUr
  • 8344 Fuori ... posto!
Regionale
mercoledì 22 marzo 2017.
Nuova pista di ghiaccio a S.Vittore

Circa un anno fa, in seguito ai diversi appelli fatti al comune di San Vittore e ad USTRA, è stato creato un gruppo promotore per la realizzazione di una pista di pattinaggio al passo coi tempi nel Moesano.
Da più di trent’anni a S.Vittore si pattina. Si pattina su un ghiaccio naturale che i volontari della locale Società pattinaggio, con un’immensa passione e un enorme sacrificio di tempo, sanno tutti gli anni realizzare. L’impegno di Florino Tamò e di Pepi a favore di questo sport è encomiabile e merita il riconoscimento di tutti. Infatti buona parte della popolazione della Bassa valle ha mosso i suoi primi passi con i pattini proprio a S.Vittore.
Con la costruzione della galleria di Roveredo, e i lavori di compenso ambientale ad essa connessi, la pista di San Vittore verrà smantellata e ricostruita un centinaio di metri più a sud per favorire il progetto di naturalizzazione del Pascol Grand. USTRA si è occupata del progetto per la realizzazione della nuova pista di San Vittore pianificato con un fondo naturale delle dimensioni di 60m per 30m, balaustre regolamentari e la posa di baracche da cantiere a fungere da spogliatoi (senza docce) e piccola buvette con servizi.
Insomma si intende ricostruire la situazione attuale, con materiali nuovi, in una nuova collocazione un po’ più a sud dell’attuale. Purtroppo però il variare delle condizioni climatiche e il continuo rialzo delle temperature renderanno difficoltosa la produzione di ghiaccio, malgrado gli sforzi dei volontari della società Pattinaggio, riuscendo a garantire l’agibilità della pista per un periodo variabile a dipendenza della stagione, ma non più di un mese all’anno.
Secondo il nostro gruppo di lavoro, che si è costituito con lo scopo di valorizzare al meglio l’opportunità venutasi a creare grazie ai lavori della circonvallazione, la ricostruzione di una pista con ghiaccio naturale è uno spreco inutile di soldi pubblici e che non sta al passo con le esigenze della popolazione. Da qui l’idea di ampliamento del progetto USTRA con l’implementazione di un impianto di raffreddamento per la produzione di ghiaccio artificiale e la sostituzione delle baracche di cantiere con uno stabile comprendente una buvette, degli spogliatoi con docce e dei locali tecnici. L’impianto di ghiaccio artificiale permetterebbe l’utilizzo della struttura per ben cinque mesi all’anno, offrendo alla popolazione e soprattutto ai giovani del Moesano un’opportunità di attività, di svago e di sport anche nei mesi invernali.
La nuova struttura offrirebbe inoltre la possibilità di essere utilizzata anche nei periodi estivi. In primo luogo sfruttando la copertura del fondo in manto sintetico ad esempio trasformandosi in campo da calcio, ipotizzandone addirittura un utilizzo per il settore giovanile (allievi D9). In secondo luogo come centro sportivo adatto anche ad altre manifestazioni ricreative.
Grazie all’ottimo lavoro svolto dall’economista Giada Lorusso e dal gruppo promotore, siamo riusciti a presentare il nostro progetto al municipio di San Vittore, ai sindaci di Roveredo (GR) e Grono e al granconsigliere Manuel Atanes così come alla società Pattinaggio, che lo stanno ora vagliando e valutandone la fattibilità.
Come gruppo promotore riponiamo la fiducia nella politica mesolcinese con la speranza che possa riconoscere l’importanza di una struttura nuova e completa, con tutte le carte in regola per diventare, oltre ad un’offerta sportiva, un’opportunità di sviluppo e di aggregazione, che, oggi più che mai, la nostra valle necessita.


Progetto Francesco Scordo

Gruppo promotore pista ghiaccio
Andrea Pellandini/Giada Lorusso/Stefano Tognola
top

Ascolta la tua donna quando ti guarda, non quando ti parla.

Gibran

 
Sponsors