• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Politica
mercoledì 5 aprile 2017.
Pista di ghiaccio e nuovo centro sportivo del Moesano: due orizzonti progettuali

Tra gli obiettivi del nuovo municipio di San Vittore figurano la salvaguardia del territorio e la promozione di un’economia rispettosa delle peculiarità locali. Una politica di valorizzazione del paese in un’ottica di riqualifica significa anche offrire dei servizi rivolti a giovani, famiglie e anziani.
Attualmente si sta valutando la realizzazione di due progetti di carattere sportivo, di realizzazione immediata il primo, sul medio termine per il secondo progetto.
Negli ultimi anni la costruzione del semi-svincolo dell’A13 ha inciso pesantemente su una vasta porzione del territorio di San Vittore. Il progetto USTRA prevede ora la rinaturalizzazione della zona e il parallelo smantellamento della pista di pattinaggio in ghiaccio naturale. Quest’ultima negli anni ha goduto di pieno successo, grazie al prezioso lavoro svolto dai volontari della omonima società. Pare quindi ovvio che questa pista venga ripristinata al più presto, in modo da averla già dal prossimo inverno.
Consapevoli dell’annunciato cambiamento climatico, si auspica poter dotare la pista di un impianto di raffreddamento per ottenere il ghiaccio artificiale, proprio per offrire alla popolazione la possibilità di accedervi per più di uno o due mesi all’anno, come giustamente suggerito da un gruppo di giovani. Questa modifica del progetto USTRA non è scontata in quanto la nuova pista è inserita nella golena d’importanza nazionale “Pascol Grand”. Un ampliamento sostanziale del progetto approvato implicherebbe una lunga e specifica procedura, poiché la zona per attività sportive e per il tempo libero non è edificabile e non è nemmeno idonea ad accogliere un’infrastruttura più importante.

Il secondo progetto, di più ampia gettata, richiede una modifica pianificatoria e un iter ben più complesso: si tratta di un nuovo centro sportivo regionale. Come evidenziato in occasione dell’ultima conferenza dei sindaci, il Moesano risulta carente in questo campo. II comune di San Vittore, primo paese della Mesolcina raggiungibile in 5 minuti dal bellinzonese può offrire una valida ubicazione per questa nuova struttura. Il tanto discusso semisvicolo, che sta mettendo a dura prova la viabilità del paese, potrebbe acquisire un senso se a servizio di un collegamento facilitato con il Ticino. Questo centro sportivo potrebbe godere di una sistemazione facilmente connessa con i grotti e un campeggio e quindi permettere anche ai visitatori non indigeni di soggiornare in loco approfittando delle offerte culturali e dei prodotti locali che si intendono promuovere. Difatti già da quest’estate si prevede di organizzare un mercato agricolo dove contadini e viticoltori (eventualmente anche artigiani) possano far conoscere e vendere le loro prelibatezze enogastronomiche, prodotte a chilometro zero.

Il Municipio di San Vittore

top

“Lo scender ne l’Averno è cosa agevole ché notte e dì ne sta l’entrata aperta; ma tornar poscia a riveder le stelle, qui la fatica e qui l’opra consiste.”

Virgilio

 
Sponsors