• 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Varie
domenica 18 giugno 2017.
AG: presunto autore minacce via e-mail si costituisce a Coira

Un uomo si è costituito ieri alla polizia di Coira affermando di essere l’autore dei messaggi minatori inviati via e-mail nel canton Argovia a nome di Christian Kast. Quest’ultimo, molto noto nella Svizzera tedesca per le sue posizioni critiche nei confronti della KESB/APMA (l’autorità di protezione dei minori e degli adulti conosciuta in Ticino come ARP), era stato arrestato e poi rilasciato in merito alla vicenda.

La procura cantonale grigionese ha avviato un’indagine sull’accaduto, ha confermato all’ats un portavoce della polizia retica, confermando quanto apparso sul portale online del Blick. Un procedimento contro ignoti era già stata aperta nel canton Argovia per violenza e minaccia contro le autorità e i funzionari e denuncia mendace.

I messaggi di posta elettronica incriminati, contenenti esplicite intimidazioni rivolte soprattutto alla KESB, erano stati spediti domenica alla cancelleria comunale di Sisseln (AG) e ad altre autorità argoviesi. Portavano la firma di Kast.

Nel mirino era finito anche il consigliere nazionale argoviese Andreas Glarner (UDC), che si era visto recapitare su Facebook un post, proveniente da un account "Christian Kast", con la frase "Tu Glarner sei sulla mia lista". Qualche ora più tardi, l’autore aveva ulteriormente rincarato la dose scrivendo: "Il mio fucile è carico, Andreas. Prima il comune, poi la KESB, alla fine i politici argoviesi. Glarner, sei il prossimo".

Nel tardo pomeriggio di domenica la polizia aveva dunque prelevato dal suo domicilio Kast, ma le indagini hanno subito permesso di stabilire che le minacce non erano farina del sacco del 48enne.

Nel luglio 2015, Kast salì agli onori della cronaca per aver preso in consegna le due figlie di 2 e 6 anni dall’istituto in cui erano state collocate per ordine della KESB: le aveva poi affidate alla moglie, che le portò con sé nelle Filippine, dove vivono tuttora.
L’uomo è considerato una sorta di eroe per chi critica l’operato dell’autorità di tutela dei minori, organo parecchio sotto pressione nella Svizzera tedesca.

top

Il segreto di un candidato politico è di sembrare stupido come chi lo ascolta, così che gli ascoltatori si sentano intelligenti come lui.

 
Sponsors