• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Politica
martedì 20 giugno 2017.
Museo d’arte Grigioni, polemiche per il cambio direzione

(ats) Il cambio al vertice del Museo d’arte dei Grigioni di Coira, annunciato la scorsa settimana dal Governo retico, ha generato perplessità e ondate di protesta. Il consigliere responsabile Martin Jäger ha difeso la scelta del cambio di leadership in un’intervista con l’ats.

Il governo cantonale aveva informato mercoledì scorso che Stephan Kunz, direttore del museo dall’ottobre 2011, sarà sostituito dalla 36enne Nicole Seeberger, che lavora per il museo dal 2009, che inizialmente sarà nuovo direttore ad interim per un anno. Kunz rimarrà nel ruolo di curatore principale.

Dopo l’annuncio del cambio, la scena culturale grigionese si è mostrata perplessa rispetto ai motivi alla base della ristrutturazione dei ruoli: durante il weekend, i lettori hanno invaso le colonne dei quotidiani con lettere che esprimevano incomprensione per la decisione del Governo.

L’Esecutivo, dal canto suo, non vuole esprimersi oltre sulla questione, ha dichiarato il direttore del Dipartimento dell’educazione Martin Jäger (PS) all’ats. La cosa più importante, ha proseguito, è che le persone coinvolte nella vicenda siano d’accordo con la decisione.

Sui motivi alla base della scelta Jäger ha commentato che da tempo ormai "molte cose non procedono in maniera ottimale" e tra la fine del 2016 e l’inizio del 2018 "diverse cose sarebbero sfuggite di mano". Jäger ha preferito non approfondire tali dichiarazioni, chiarendo che si tratta di questioni che riguardano gli interessati come dipendenti del Cantone, le cui vicende sono private.

Il consigliere ha infine annunciato che sosterrà la decisione anche lunedì prossimo in occasione dell’assemblea annuale della Società Grigione di belle arti, che collabora con il Museo d’arte dei Grigioni, che si terrà presso il Museo.

Per discutere della delicata situazione, Jäger ha dapprima consultato l’ufficio del personale cantonale e successivamente sul tema si sarebbero confrontati esperti, interni ed esterni, questi ultimi per un costo di 20.000 franchi.

La decisione è stata quindi presa in base all’analisi di tali professionisti e conformemente alle indicazioni da loro fornite. Stephan Kunz "ha molti punti forti", ai quali, ha sottolineato Jäger, il Governo non rinuncerà poiché Kunz resterà nella funzione di curatore principale per il Museo d’Arte dei Grigioni.

top

Non è possibile o non è facile mutare col ragionamento ciò che da molto tempo si è impresso nel carattere.

Aristotele

 
Sponsors