• 12341 Mar sporco!
  • 12302 I soliti ... cani!
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
Politica
mercoledì 5 luglio 2017.
Nessuna votazione popolare federale il 26 novembre 2017

Il Consiglio federale ha deciso che il 26 novembre 2017 non si terrà alcuna votazione popolare federale.
In occasione della sua seduta del 5 luglio 2017, il Consiglio federale ha deciso di rinunciare a indire una votazione popolare il 26 novembre 2017. Di conseguenza la votazione sul decreto federale del 16 giugno 2017 concernente il nuovo ordinamento finanziario 2021, l’unico oggetto che al momento è pronto per essere sottoposto al voto popolare, è stata rinviata a una data successiva. Per garantire l’entrata in vigore tempestiva di questo decreto federale non è forzatamente necessario organizzare una votazione nel novembre del 2017.
L’ultima volta che si è deciso di non utilizzare una data riservata a uno scrutinio federale è stato il 15 maggio 2011. Da allora, se si include la votazione del prossimo 24 settembre 2017, sono state utilizzate consecutivamente tutte le 21 date previste. Sono state però escluse le date delle votazioni popolari previste nel tardo autunno degli anni elettorali, che vengono utilizzate solo in casi eccezionali.
Di conseguenza, la prossima data prevista per l’organizzazione di uno scrutinio federale è il 4 marzo 2018. Se del caso, il Consiglio federale stabilirà a tempo debito gli oggetti che saranno posti in votazione.

top

C’è più imbecilli tra i dotti che tra gli ignoranti: più villanie si commettono in città che in campagna: più barbarismi diconsi nelle accademie che nel mercato: più atti di barbarie si fanno in gente incivilita che in barbara.

Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

 
Sponsors