• 12972 Dal clima con terrore...!
  • 12939 Parco naturale regionale o campo da golf?
  • 12931 Come la colomba e il serpente
Lettere dei lettori
domenica 16 luglio 2017.
Trilinguismo - Salviamo l`italiano.
di Alfredo Parolini

Ad intervalli regolari, leggiamo e sentiamo le lagnanze di persone, secondo me un po’ piagnone, sulla problematica delle minoranze linguistiche. Mai che si legga o si senta, ce l`abbiamo fatta. O almeno il sistema sta cambiando a nostro favore.
Un esempio: Abbiamo inoltrato nelle scuole e nei comuni del Grigioni italiano un`ordinanza che ogni termine usato finora in inglese, sia da adesso detto in Italiano. Quindi. Signori : Professori, maestri, ispettori, direttori, consiglio scolastico e tutti i collaboratori, sono sollecitati a prendere atto e comportarsi di conseguenza. Urca, funziona. Il problema è stato preso seriamente ed ora si parla solo italiano. Addirittura gli enti pubblici, per reclamizzare le varie manifestazioni, stanno usando i vari dialetti locali. La stessa, è stata inoltrata pure ai media. E anche questi hanno reagito positivamente. Non ancora al 100%, ma molto meglio. Parlando del tedesco, che come sappiamo è la lingua di maggioranza, per avere una corrispondenza corretta, è stato preso questo provvedimento: Orbene, le quattro valli italofone sono state aiutate, come del resto è loro dovere, dai gran consiglieri, che hanno, allestito un ufficio dove segnalare la corrispondenza che puntualmente arriva in tedesco. E grande sorpresa. Il tutto è migliorato del 70%. Secondo me questo è agire. L`inutilità di evocare le leggi per salvaguardare i nostri diritti è chiara, se ne parla e riparla, spreco di energia, ma non si muove niente. Perciò, Iniziamo a lavare i panni sporchi in casa nostra, poi, quando avremo raggiunto lo scopo, eventualmente si potrà andare oltre. Ma guardinghi.
In tutta questa storia non ho dimenticato i nostri amici Romanci. Il sostegno ci vuole, l`unione fa la forza.

Statemi bene. Alfredo

Alfredo Parolini 6563 Mesocco

top

Alla fine, ciò che conta non sono gli anni della tua vita, ma la vita che metti in quegli anni.

(Abraham Lincoln)

 
Sponsors