• 12249 Fastidi grass!
  • 12218 Perle a.USTRA.li
  • 12216 Salottino letterario a Bellinzona
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
Fuori regione
martedì 15 agosto 2017.
Hotel chiede a clienti ebrei di farsi la doccia, polemiche

(ats) Un hotel di Arosa (GR) ha affisso un avviso nel quale si chiedeva ai clienti ebrei di farsi la doccia prima di entrare in piscina. Denunciato sulle reti sociali, l’incidente ha scatenato una viva polemica in Israele, che pretende ora scuse ufficiali.

Berna ha già preso contatto con l’ambasciatore d’Israele sulla questione. Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) ha sottolineato che la Svizzera condanna tutte le forme di razzismo, di antisemitismo e di discriminazione, hanno indicato oggi all’ats i servizi di Didier Burkhalter.

L’avviso diceva, in inglese: "Ai nostri clienti ebrei, donne, uomini e bambini, siete pregati di farvi la doccia prima e dopo il bagno in piscina. Se non rispetterete questa regola, saremo obbligati a escludervi dalla piscina. Vi ringraziamo per la vostra comprensione."

Un altro annuncio, questa volta affisso sul congelatore dell’hotel, recitava: "Ai nostri clienti ebrei: potete aver accesso al congelatore solamente negli orari seguenti: 10h00-11h00 e 16h30-17h30. Spero che capirete che la nostra équipe non ama essere disturbata senza sosta". I clienti ebrei erano stati autorizzati dalla direzione a deporre nel congelatore il loro cibo kasher.

Gli avvisi sono stati fotografati da un cliente e messi sulle reti sociali, sollevando una protesta in Israele. La viceministra agli Affari esteri Tzipi Hotovely esige delle scuse ufficiale per questo "atto antisemita della peggior specie".

La direttrice dell’hotel, citata dal Blick, ha indicato che gli avvisi sono nel frattempo stati ritirati. Tuttavia, si difende da tutte le accuse di antisemitismo.

"Attualmente abbiamo molti clienti ebrei e ho notato che alcuni di loro non fanno la doccia prima di andare a nuotare", ha sottolineato. "Visto che altri clienti mi hanno chiesto di far qualcosa, ho scritto un po’ ingenuamente questi avvisi", ha ammesso. "Avrei fatto meglio a indirizzare la richiesta a tutti i clienti dell’hotel".

top

“La presunzione è la nostra più grande nemica. Pensaci - ciò che ci indebolisce è il sentirci offesi dalle azioni o dalle malefatte dei nostri simili. Essere presuntuosi significa spendere gran parte della propria vita offesi da qualcosa o qualcuno.”

CARLOS CASTAÑEDA

 
Sponsors