• 10976 La Bregaglia a geografia variabile
  • 10973 Cryptoeconomy
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Regionale
venerdì 15 settembre 2017.
Il progetto Capitale Salute a gonfie vele verso il 3 anno di attività

Iniziato a maggio 2015, il progetto “Capitale Salute” continua a riscuotere un grande consenso. In soli due anni di attività ( due mezze giornate a settimana) sono state ben 380 le persone di età compresa tra 15 e 90 anni che hanno accettato di parteciparvi. Tutti si sono dichiarati molto soddisfatti delle indagini a cui si sono volontariamente sottoposti. In particolare è stata apprezzata la cordialità e la discrezione del personale, la varietà dei test offerti e la loro utilità. I risultati, sotto forma di una relazione di facile lettura accompagnata dai referti originali degli esami, è stata apprezzata anche dai medici di famiglia. Infatti in molti casi è stata l’occasione per riallacciare i contatti con il proprio medico e verificare con lui alcuni aspetti evidenziati dai test effettuati.

L’obiettivo del progetto “Capitale Salute” è quello di stimolare i partecipanti a considerare la propria salute come il vero “capitale” da conoscere e conservare. Per questo motivo si sono scelti test che permettono di ottenere una foto istantanea della salute psicofisica, con particolare riguardo ai fattori di rischio cardiovascolare. In base ai risultati dei test ogni singolo partecipante potrà poi decidere, consigliato dal suo medico di famiglia, quali strategie adottare per far sì che il “capitale” resti tale. In concreto, si stimola la prevenzione, in particolare quella delle malattie cardiovascolari, spesso causa di complicazioni invalidanti. Infatti la malattia cardiaca e vascolare è tuttora la principale causa di morte e di grave malattia in Svizzera.

L’altra grande sfida di questo progetto è quella di volersi riproporre periodicamente ogni 5 anni sull’arco di 20 anni. Così facendo si potranno avere importanti informazioni di come evolve lo stato di salute di un campione di popolazione della Svizzera Italiana, relativamente stabile per abitudini e caratteristiche socioeconomiche e culturali. Infatti la domanda a cui si vorrebbe rispondere è questa: quali sono i fattori determinanti o predittivi per una modifica positiva o negativa del “Capitale Salute”, così come è stato verificato in occasione della prima indagine effettuata?

Gli obiettivi e le modalità di esecuzione del progetto “Capitale Salute” sono stati riassunti in un articolo che è stato pubblicato lo scorso mese di dicembre 2016 su una prestigiosa rivista scientifica di medicina (British Medical Journal), riscuotendo echi lusinghieri. Inoltre il progetto è stato pure presentato sotto forma di manifesto (poster) al Congresso Annuale della Società di Medicina Interna Generale Svizzera ed anche alla Società Europea d’Ipertensione in occasione del suo Congresso Annuale lo scorso mese di giugno a Milano. In ambedue queste occasioni ha suscitato interesse e confermato di essere un progetto valido.

Il progetto continua ancora nella sua prima fase, ovvero accetta tuttora nuovi candidati che desiderano sottoporsi al programma “Capitale Salute”. Nel frattempo è iniziata una seconda fase del progetto, sempre coordinata e supervisionata dal dottor Muggli, dedicata più specificamente a coloro a cui sono stati riscontrati valori di pressione arteriosa elevati. Si propone a chi accetta di partecipare l’automisurazione della pressione al proprio domicilio mediante un particolare apparecchio automatico. Inoltre la possibilità di essere sottoposti ad una registrazione automatica della pressione arteriosa per la durata di 24 ore. È poi previsto di effettuare un esame della elasticità delle arterie mediante un semplice apparecchio – tonometro – appoggiato sui vasi arteriosi del collo e degli arti inferiori (questa indagine è stata resa possibile grazie alla collaborazione con gli specialisti della Facoltà di Medicina dell’Università di Milano).

Ringraziamo sentitamente tutti coloro che hanno già partecipato e ricordiamo a tutti coloro che desiderano partecipare che ben volentieri siamo a loro disposizione.
Per informazioni o appuntamenti chiamate:

Barblina 076 466 44 03
Morena 076 512 76 18
Patrizia 079 514 19 57
Tiziana 079 636 43 54

top

Pazienta per un poco: le calunnie non vivono a lungo.
La verità è figlia del tempo: tra non molto essa apparirà per vendicare i tuoi torti.

Immanuel Kant

 
Sponsors