• 12341 Mar sporco!
  • 12302 I soliti ... cani!
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
Politica
sabato 7 ottobre 2017.
Mandati diretti in casi d’urgenza

In merito all’ormai tristemente nota vicenda “Argo 1” una delle questioni emerse è quella relativa ai mandati diretti. L’Art 13 cpv. 1 lettera d della Legge sulle commesse pubbliche prevede la possibilità di assegnare un mandato diretto nel momento in cui "a causa di eventi imprevedibili la commessa è divenuta a tal punto urgente che non può essere esperita un’altra procedura”.

Con la presente interrogazione chiedo al Consiglio di Stato:

1. Consultando la lista delle commesse dell’anno 2016 aggiudicate a invito o incarico diretto con importi superiori a Fr. 5’000.- disponibile su internet si rilevano 14 incarichi diretti secondo l’Art. 13 cpv. 1 lit. d LCPubb. Tale cifra è corretta? Quanti di questi incarichi si sono ripetuti l’anno successivo?

2. Esistono al momento (anno 2017) altri nuovi mandati diretti dettati da una situazione d’urgenza? Quanti?

3. In riferimento alle domande precedenti e anche alla luce del caso “Argo 1”, tali mandati diretti dettati dall’urgenza sono stati recentemente ricontrollati? Si sta pensando a regolarizzarli tramite concorso?

Massimiliano Ay, deputato in Gran Consiglio per il Partito Comunista

top

C’è più imbecilli tra i dotti che tra gli ignoranti: più villanie si commettono in città che in campagna: più barbarismi diconsi nelle accademie che nel mercato: più atti di barbarie si fanno in gente incivilita che in barbara.

Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

 
Sponsors