• 13030 Archiviato l’albero dell’Avvento librario 2018
  • 13010 Visita la Val Calanca con i mezzi pubblici!
  • 13005 AnarchiCO(LON)!
Fuori regione
sabato 7 ottobre 2017.
Impianti risalita Coira, inverno debole ma estate da record

(ats) Grazie a un’estate con cifre da record, gli impianti di risalita di Coira - Bergbahnen Chur-Dreibündenstein (BCD) - hanno potuto chiudere l’esercizio finanziario 2016/17 con un ricavo operativo in leggero aumento nonostante le scarse entrate in inverno.

I ricavi sono cresciuti del 4,2% a 2,1 milioni di franchi, ha riferito l’azienda in una nota odierna, mentre le spese sono diminuite dello 0,5% a 1,3 milioni. Dopo la deduzione di interessi, tasse e ammortamenti l’azienda registra un piccolo utile di 13’000 franchi (-6,6% rispetto all’anno precedente), del quale si dice comunque soddisfatta considerate le difficili condizioni generali.

A causa della mancanza di neve, infatti, le attività connesse al settore sciistico sono state avviate solo a metà gennaio 2017 e si sono concluse già a marzo, facendo registrare alla fine della stagione invernale 31’800 passeggeri trasportati (-20,8%) e determinando un calo nel fatturato del 9,8%.

L’attività estiva 2016 ha registrato, al contrario, cifre da record, riuscendo a compensare in parte gli effetti negativi del breve inverno: con 38’400 ospiti trasportati (+13,6% in più rispetto all’estate precedente), i ricavi provenienti dal trasporto sono saliti del 33,6% a 545.000 franchi. L’azienda, si legge nel comunicato, vede per il futuro un grosso potenziale nell’attività estiva.

top

Il Carnevale, in opposizione alla festa ufficiale, era il trionfo di una sorta di liberazione temporanea della verità dominante e dal regime esistente, l’abolizione provvisoria di tutti i rapporti gerarchici, dei privilegi, delle regole e dei tabù. Era l’autentica festa del tempo, del divenire, degli avvicendamenti e del rinnovamento. Si opponeva ad ogni perpetuazione, ad ogni carattere definitivo e ad ogni fine.

(Michael Bachtin)

 
Sponsors