• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11205 Gerry Mottis - Terra bruciata
  • 11192 Mosconi sul sofà 4
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Fuori regione
venerdì 20 ottobre 2017.
Bregaglia: Spino e Sottoponte di nuovo abitabili

(ats) Gran parte delle frazioni bregagliotte di Spino e Sottoponte, presso Bondo, sono di nuovo abitabili dopo essere state evacuate in seguito alla colata detritica del 31 agosto. Unicamente un albergo ed una falegnameria a Spino, che si trovano direttamente al margine del fiume Maira, ed una casa danneggiata a Sottoponte, rimangono evacuati.

A partire da domani - informa oggi in una nota il Comune di Bregaglia - 25 abitanti di Spino e Sottoponte potranno nuovamente far ritorno nelle loro case, che erano state invase dal fango durante l’ultima colata detritica del 31 agosto, succeduta a quella scesa il 23 dal Pizzo Cengalo lungo la Val Bondasca fino al piano di Bondo, causando ingenti danni.

Gli edifici lungo la vecchia strada cantonale sono stati sgomberati dai detriti e sistemati in modo da permettere la revoca dell’evacuazione. Il Comune ha ripristinato gli allacciamenti per l’acqua potabile e la canalizzazione, mentre l’azienda elettrica ewz ha realizzato un nuovo allaccio alla corrente.

Probabilmente fra circa due settimane - scrive il Comune - anche altre parti delle zone arancioni, rosse e blu di Bondo potranno nuovamente essere abitate. Questo sarà possibile se i lavori nella cosiddetta gola del conoide detritico in cima al bacino di ritenzione e il rafforzamento provvisorio delle opere di premunizione saranno terminati. Inoltre le strade e alcune aree nelle zone stesse dovranno essere sgomberate.

Il Comune di Bregaglia segnala che per ragioni di sicurezza rimane in vigore il divieto d’accesso alle zone arancione, rossa e blu del piano d’evacuazione, nonché ai perimetri dei due depositi e alle loro strade di accesso.

top
 
Sponsors