• 12249 Fastidi grass!
  • 12218 Perle a.USTRA.li
  • 12216 Salottino letterario a Bellinzona
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
Varie
giovedì 26 ottobre 2017.
Scuola guida - Riforma patente di guida: Governo retico, sì a patentino a 17 anni

(ats) In linea di massima il Governo grigionese accoglie con favore la vasta revisione relativa alla patente di guida auspicata dal Consiglio federale, posta in consultazione fino ad oggi. In particolare, l’esecutivo retico è favorevole alla controversa proposta di ammettere la concessione del patentino di allievo conducente sin dal compimento dei 17 anni, in modo da poter compiere l’esame pratico a 18 anni.

Per il Governo le obiezioni relative a una presunta diminuzione della sicurezza stradale, avanzate in particolare dai maestri di guida, non sono fondate "dato che (per i diciassettenni) è possibile guidare solo accompagnati", indica una nota pubblicata oggi dalla Cancelleria dello Stato dei Grigioni.

L’esecutivo esprime comunque anche riserve sul progetto, formalmente elaborato dall’Ufficio federale delle strade (USTRA). Questo ha ad esempio previsto la sostituzione, nella formazione continua, della seconda giornata di corsi con due ore da effettuare da un monitore per esercitare la frenata e la guida rispettosa dell’ambiente.

"Entrambe le tematiche già oggi rientrano nella prova pratica di guida, ragione per cui tale formazione di base genererebbe solo un onere amministrativo sproporzionato", scrive la Cancelleria.

Inoltre il Governo ritiene che chi ha sostenuto la prova pratica di guida in un veicolo con trasmissione automatica debba poter guidare solo le corrispondenti automobili con cambio automatico anche in futuro. "Chi utilizza un cambio manuale con poca pratica corre maggiori rischi rispetto a una persona più esperta", indica la nota.

top

“La presunzione è la nostra più grande nemica. Pensaci - ciò che ci indebolisce è il sentirci offesi dalle azioni o dalle malefatte dei nostri simili. Essere presuntuosi significa spendere gran parte della propria vita offesi da qualcosa o qualcuno.”

CARLOS CASTAÑEDA

 
Sponsors