• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11205 Gerry Mottis - Terra bruciata
  • 11192 Mosconi sul sofà 4
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Regionale
sabato 11 novembre 2017.
Sì alla cooperazione per una “Roveredo Viva”

A dieci mesi dal voto popolare che autorizzava il proseguimento delle trattative, il Comune di Roveredo e la Alfred Müller SA hanno siglato un accordo in cui si impegnano a collaborare per la realizzazione del progetto Roveredo VIVA che, nell’area liberata dall’A13, prevede la creazione di un centro paese con spazi residenziali e commerciali, due piazze pubbliche e un autosilo interrato, completati da un grande parco.

Un ulteriore passo verso la cosiddetta “ricucitura” è stato compiuto nel pomeriggio di oggi, venerdì 10 novembre 2017, con la firma dell’accordo di cooperazione e collaborazione tra il Comune di Roveredo e la Alfred Müller SA, società immobiliare svizzera che ha a Camorino una delle proprie tre sedi nazionali. Definendo tempi e oneri della collaborazione, l’accordo pone le basi per l’elaborazione di un piano d’area e la definizione di un contratto di compravendita dei terreni.

Il progetto, che si potrebbe definire epocale per il Comune grigionese, è figlio di un percorso ventennale fatto di confronti e accordi tra i diversi rappresentanti federali, cantonali e comunali che si sono succeduti nel tempo. Consapevole della strada fatta e di quella ancora da percorrere, il Municipio si dichiara orgoglioso di poter contribuire alla concretizzazione di un progetto che offrirà ai roveredani il centro cittadino negato per troppi anni dall’autostrada, con due piazze pubbliche, spazi residenziali e commerciali di qualità e un autosilo interrato, in un contesto di ripensamento di tutto il comparto che prevede anche la creazione di un grande parco pubblico di ca. 5’000 m2 in zona Mondan.
La Alfred Müller SA, dal canto suo, si dice soddisfatta di poter avviare una collaborazione di lungo periodo con la comunità di Roveredo, investendo ca. 60 milioni di franchi e impegnandosi a progettare, realizzare e gestire un progetto lontano da logiche speculative.

In vista dei prossimi passi, che saranno soggetti all’approvazione del Consiglio Comunale, verrà accresciuta l’attività di condivisione e comunicazione verso la popolazione attraverso l’organizzazione di eventi comunicativi e la predisposizione di strumenti informativi.

La speranza è che in pochi anni Roveredo possa dotarsi del centro vivo e vivibile atteso da oltre 50 anni.

In allegato il documento originale in PDF:

PDF - 326 Kb
top
 
Sponsors