• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Politica
venerdì 17 novembre 2017.
Ignazio Cassis a Roma per la sua prima visita all’estero

 Il consigliere federale Ignazio Cassis si recherà martedì a Roma per una visita di lavoro durante la quale incontrerà Angelino Alfano, il ministro italiano degli affari esteri. L’obiettivo di questa prima visita del nuovo capo del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) sarà di fare il punto sulle questioni bilaterali e sulle principali questioni di politica internazionale. Durante questa prima visita, Ignazio Cassis intende sottolineare l’importanza che la Svizzera accorda all’Italia e fare conoscenza con il ministro italiano degli affari esteri.

I due ministri faranno il punto delle relazioni tra i due Paesi, molto intense e diversificate. In questo contesto affronteranno le questioni fiscali e finanziarie: il consigliere federale Cassis si informerà sullo stato dei dossier riguardanti l’accesso al mercato italiano dei fornitori di servizi finanziari e l’imposizione dei lavoratori frontalieri. All’ordine del giorno figureranno anche le relazioni tra la Svizzera e l’Unione europea (UE), la visione italiana del futuro dell’UE e le sfide che essa dovrà affrontare. Anche la collaborazione tra la Svizzera e l’Italia in materia di politica migratoria sarà presa in considerazione. I due ministri tratteranno, infatti, la situazione nel Mediterraneo e in Libia. Ignazio Cassis si interesserà anche della presidenza italiana dell’OSCE nel 2018. Il capo del DFAE e Angelino Alfano avranno uno scambio di vedute sulle priorità della presidenza italiana nell’organizzazione internazionale. L’Italia è il quinto partner commerciale della Svizzera, con un volume di scambi commerciali pari a 34 miliardi di franchi nel 2016. Oggi sono circa 320 000 le cittadine e i cittadini italiani che vivono in Svizzera – si tratta della più grande comunità straniera nel Paese – e circa 70 000 i frontalieri che lavorano in Svizzera. Oltre 50 000 cittadine e cittadini svizzeri vivono in Italia. Gli stretti legami che uniscono la Svizzera e l’Italia trovano espressione negli incontri bilaterali organizzati periodicamente a vari livelli.

top

“Io dico che bisogna stare attenti a non confondere la politica con la giustizia penale. In questo modo, l’Italia, pretesa culla del diritto, rischia di diventarne la tomba.”
GIOVANNI FALCONE

 
Sponsors