• 11208 Almanacco del Grigioni Italiano 2018
  • 11083 Tracce del passato? No! Tracce del futuro?
  • 10954 SCOUT DEL MOESANO - Si ricomincia ...
Regionale
mercoledì 22 novembre 2017.
Per i 50 anni della galleria del San Bernardino

50 anni fa l’apertura della galleria del San Bernardino al traffico ha segnato una pietra miliare nella lunga storia dei transiti grigioni. Sabato 2 dicembre 2017, nell’Ostello di San Bernardino, si festeggerà la ricorrenza con una manifestazione aperta a tutta la popolazione e dedicata al passato e al presente del traforo.

Dopo il discorso di benvenuto del consigliere di Stato Mario Cavigelli, responsabile del Dipartimento costruzioni, trasporti e foreste, lo storico Marco Marcacci racconterà gli antefatti della realizzazione del traforo; quindi attraverso una sequenza di foto preparate dall’ingegner Luciano Fasani si presenteranno i lavori e le tecniche di allora con accenni all’evoluzione tecnologica avvenuta nel frattempo.
Sarà poi la volta di una tavola rotonda con personalità che da prospettive diverse metteranno a fuoco tratti originali di questo cinquantennio di vita della galleria, del suo contesto territoriale, nonché delle opportunità e delle sfide attuali e future.
Parteciperanno: Samuele Censi, presidente della Regione Moesa, Romano Fasani, già sindaco di Mesocco e gran consigliere, Marco Fioroni, capo della filiale Ustra Bellinzona, Carelia Joos, Presidente agriturismo Grigioni, Hinterrhein, Monika Lorez-Meuli, granconsigliera, Hinterrhein, Marco Schmid, il primo direttore del tunnel, Roveredo. Moderatore sarà Dante Peduzzi, già ispettore scolastico, Cama.
La manifestazione sarà allietata dal Gemischter Chor Rheinwald, dai suonatori di corno delle Alpi Eco della Mesolcina, da La vós di nòs sitt, Mesocco, da l’Armonia elvetica e dalla Bandella 4 Gatt di Mesocco.
Faranno da contorno alla manifestazione una sequenza di foto a ciclo continuo relativa ai lavori 1961-1967, l’esposizione di Julian Reich «Una galleria, molte speranze», altri interessanti documenti dell’epoca della realizzazione, nonché le specialità locali del Rheinwald e della Mesolcina da gustare durante l’aperitivo.

Grandi speranze
L’apertura del tunnel del San Bernardino del 1 ° dicembre 1967 esaudiva una vecchia richiesta della Svizzera orientale di ottenere pure essa una trasversale alpina che l’avrebbe collegata velocemente alle importanti aree economiche a sud e a nord delle Alpi. Il Cantone dei Grigioni sperava di ricuperare così il suo antico ruolo chiave nei transiti transalpini, le valli lungo la A13 miravano a un forte aumento del turismo, il Moesano avrebbe finalmente avuto un collegamento sicuro anche in inverno con il resto del cantone.

Il San Bernardino ricopre tutt’oggi un ruolo fondamentale sia per l’economia nazionale che per quella regionale. Localmente offre posti di lavoro nei servizi, per esempio nella manutenzione della A13, nel corpo dei vigili del fuoco e nella polizia, nonché collegamenti veloci e sicuri che favoriscono le imprese locali e il turismo. Di converso si è avuto un aumento imprevisto e massiccio del traffico che provoca disagi e solleva lamentele.

Sabato 2 dicembre 2017, esattamente 50 anni e un giorno dopo l’apertura, ci ritroveremo per condividere insieme speranze e realtà attraverso alcuni momenti di commemorazione, di riflessione e di festa. L’evento avrà inizio alle ore 16.00 presso l’Ostello Centro Nordico. Gli enti organizzatori, Archivio a Marca, Mesocco, Centro culturale, Soazza, Cultura Viamala, Thusis, Ente Turistico Regionale Moesano, San Bernardino, Viamala Tourismus, porgono a tutti un cordialissimo invito.

PDF - 1.7 Mb
Locandina
top

“Io dico che bisogna stare attenti a non confondere la politica con la giustizia penale. In questo modo, l’Italia, pretesa culla del diritto, rischia di diventarne la tomba.”
GIOVANNI FALCONE

 
Sponsors