• 12249 Fastidi grass!
  • 12218 Perle a.USTRA.li
  • 12216 Salottino letterario a Bellinzona
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
Comunicati
venerdì 24 novembre 2017.
Imposta su eredità ridotta per parenti prossimi

(ats) L’imposta sull’eredità da versare al Cantone dei Grigioni potrebbe, in futuro, essere annullata per genitori e concubini e ridotta per i parenti più prossimi. È la proposta del Governo retico nell’ambito della revisione parziale delle leggi cantonali e comunali sulle imposte in base a un incarico accolto dal Gran Consiglio, in consultazione da oggi.

L’imposta sulle successioni attualmente riscossa è del 10% del valore imponibile complessivo dell’eredità, mentre con il passaggio all’imposta sulle quote ereditarie (quella che attualmente possono riscuotere i Comuni) la parte che ciascun erede dovrà versare per la propria quota dipenderà dal grado di parentela rispetto al defunto.

Il Governo retico spiega i principali cambiamenti in una nota odierna: innanzitutto, oltre ai coniugi e ai figli, anche genitori e concubini saranno esentati dal pagare tale imposta, come avviene già nella maggioranza dei Comuni. Inoltre, "per la stirpe dei genitori (fratelli e sorelle, nipoti, ecc.) trova applicazione un’aliquota ridotta al 5% a livello cantonale e al massimo al 5% (come oggi) a livello comunale". Per gli altri eredi l’aliquota per il Cantone aumenta, invece, dal 10 al 15% e per i Comuni viene stabilita a un massimo pari al 20% (finora 25).

Questo meccanismo, conclude la nota, comporterà per il Cantone minori entrate per 3,5-4 milioni di franchi, mentre i Comuni possono attendersi entrate leggermente superiori.

top

“La presunzione è la nostra più grande nemica. Pensaci - ciò che ci indebolisce è il sentirci offesi dalle azioni o dalle malefatte dei nostri simili. Essere presuntuosi significa spendere gran parte della propria vita offesi da qualcosa o qualcuno.”

CARLOS CASTAÑEDA

 
Sponsors