• 12740 Grono - Mercatino San Clemente
  • 12726 Cose strane ... scusate ... scale strane!
  • 12691 Autunno
Comunicati
venerdì 8 dicembre 2017.
Stampa, 50 milioni di aiuti per spedizione anche nel 2018

(ats) Anche per il 2018, giornali e periodici avranno diritto a 50 milioni di franchi quale sostegno indiretto alla stampa. Lo ha deciso oggi il Consiglio federale. Per ogni quotidiano inviato la riduzione per la spedizione sarà di 24 centesimi (1 in meno dell’anno scorso), e di 17 centesimi per la stampa periodica o associativa (1 centesimo supplementare rispetto al 2017).

Per la stampa regionale e locale, il contributo totale è di 30 milioni di franchi, indica una nota governativa odierna.

Al primo di ottobre, 139 testate (tra cui Corriere del Ticino, La Regione Ticino, Giornale del Popolo, Opinione Liberale, Popolo e Libertà, L’Informatore del Mendrisiotto e Basso Ceresio e La Rivista di Lugano, nonché Il Grigioni italiano e i periodici legati all’immigrazione Corriere degli Italiani e La Pagina), soddisfacevano i requisiti necessari all’ottenimento del sostegno indiretto alla stampa.

Se il numero delle testate aventi diritto è solo leggermente diminuito (-3, fra cui La Voce del San Bernardino che da dicembre è stata inglobata da Il Grigioni Italiano) rispetto all’anno precedente, il numero di copie distribuite a prezzo agevolato si è invece ridotto di 1,4 milioni. La riduzione di un centesimo (da 25 a 24) del sostegno è dovuta al fatto che i fondi a disposizione per l’anno prossimo sono in totale più esigui.

Stampa associativa e fondazioni

Gli altri 20 milioni sono riservati alla stampa associativa e delle fondazioni. Hanno diritto a un contributo 1’013 tra giornali e periodici (33 in meno rispetto al 2017). Questo calo è imputabile a diversi fattori: fusioni di testate, numero troppo basso di abbonati, frequenza di pubblicazione insufficiente, sospensione dell’edizione cartacea.

Fra quelli che soddisfano i requisiti necessari all’ottenimento del sostegno figurano ad esempio l’Agricoltore Ticinese, Area, Il Bernina, i bollettini parrocchiali di Bellinzona, Biasca, Lugano e Minusio, Caritas Ticino, il Bollettino della Società Ginnastica Lugano, Il Lavoro, L’Alpinista ticinese, La Borsa della Spesa, Pro Ticino, La Rivista del Locarnese e Valli, la Rivista Patriziale Ticinese e Spendere Meglio.

top

“Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo. Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.”

ORIANA FALLACI

 
Sponsors