• 13098 Marco Balzano a Grono
  • 13092 Italiano "Fuori Servizio"
  • 13079 Acci...dente!
Comunicati
sabato 9 dicembre 2017.
Fotografi svizzeri raccolgono 40’000 franchi per Bondo

(ats) Ventotto fotografi svizzeri hanno messo all’asta le proprie opere ieri a Zurigo e raccolto 40’000 franchi che andranno a finanziare progetti di ricostruzione a Bondo, Spino, Sottoponte e Promontogno.

La sindaca di Zurigo Corine Mauch e quella del Comune di Bregaglia Anna Giacometti hanno tra l’altro ribadito lo stretto legame che unisce Zurigo e la Val Bregaglia, si legge in una nota odierna di Fotografi per Bondo.

"Non c’è più nessun ponte che collega i villaggi di Promontogno e Bondo", ha affermato Anna Giacometti, citando a titolo di esempio uno degli obiettivi dei progetti. Soprattutto le persone anziane devono fare un’ampia deviazione per andare a piedi a fare la spesa. "Vogliamo riaprire questo collegamento il prima possibile", ha affermato, citata nel comunicato.

"La Bregaglia e i bregagliotti sono stati una fonte di ispirazione per tutti noi, ora abbiamo potuto restituire qualcosa", ha dichiarato Gian Andri Giovanoli, promotore dell’iniziativa, al termine della serata che si è svolta presso l’area zurighese Löwenbräu. Giovanoli ha ringraziato la città di Zurigo, la Federazione delle cooperative Migros, la casa d’asta Christie’s e i fotografi coinvolti per l’iniziativa riuscita.

Tra i vari ospiti della serata, la sindaca della città di Zurigo Corine Mauch e i municipali Filippo Leutenegger e Andres Türler. Mauch ha posto l’accento sull’aiuto immediato fornito da Zurigo tramite la sua azienda elettrica (ewz).

L’ewz gestisce in Bregaglia diversi impianti e anche l’approvvigionamento locale di energia elettrica, ha spiegato Andres Türler. In seguito alle colate detritiche gli specialisti dell’ewz hanno messo a disposizione generatori di emergenza e fatto sì che l’approvvigionamento di energia elettrica, danneggiato, potesse tornare a funzionare rapidamente, si legge nella nota.

La sindaca di Bregaglia Anna Giacometti, a nome della popolazione del suo Comune, ha ribadito che la solidarietà da parte di tutta la Svizzera ha aiutato la Val Bregaglia a far fronte alla difficile situazione venutasi a creare da agosto. L’iniziativa dei fotografi rappresenta un ulteriore bell’esempio di questa solidarietà.

top

Il Carnevale, in opposizione alla festa ufficiale, era il trionfo di una sorta di liberazione temporanea della verità dominante e dal regime esistente, l’abolizione provvisoria di tutti i rapporti gerarchici, dei privilegi, delle regole e dei tabù. Era l’autentica festa del tempo, del divenire, degli avvicendamenti e del rinnovamento. Si opponeva ad ogni perpetuazione, ad ogni carattere definitivo e ad ogni fine.

(Michael Bachtin)

 
Sponsors