• 12190 Aperitivo indigesto!
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
  • 12103 Materia grigia!
Comunicati
martedì 19 dicembre 2017.
La COMCO sanziona Naxoo per abuso di posizione dominante

La Commissione della concorrenza (COMCO) sanziona Naxoo con una multa di circa CHF 3.6 Mio. Naxoo gode nella Città di Ginevra di una posizione dominante sul mercato della connessione alla rete via cavo. Naxoo ha abusato di questa sua posizione alfine di procurarsi un vantaggio concorrenziale. La COMCO ha constatato che Naxoo SA (precedentemente 022 Télégenève SA) dispone di una posizione dominante sul mercato della connessione alla rete via cavo sul territorio in cui è attiva, essenzialmente nella Città di Ginevra.

Naxoo ha abusato della sua posizione dominante nei confronti dei proprietari di immobili, dei fabbricanti, dei fornitori di altri sistemi di accesso e nei confronti dei consumatori finali, sia imponendo delle condizioni commerciali inadeguate nei contratti di allacciamento degli immobili alla rete via cavo sia limitando lo smercio ad alcune imprese terze.

Imponendo delle condizioni commerciali inadeguate per gli allacciamenti degli immobili alla rete via cavo, Naxoo si attribuiva l’utilizzo esclusivo delle reti interne agli immobili e necessari alla distribuzione della rete via cavo ai consumatori finali. Ai proprietari è stato così impedito d’installare altri sistemi sulle loro reti interne, come ad esempio dei sistemi via satellite collettivi. In maniera generale, ai proprietari è stato impedito di disporre liberamente delle loro reti interne. Quanto ai fabbricanti e ai fornitori di altri sistemi d’accesso, quali per esempio i sistemi satellitari collettivi, essi sono stati limitati nel loro smercio e lo sviluppo tecnologico è stato ostacolato. Infine, ai consumatori finali è stato impedito di accedere ad altri sistemi di connessione complementari o concorrenti alla rete via cavo, in particolare i servizi via satellite.

La decisione della COMCO può essere soggetta a ricorso presso il Tribunale amministrativo federale.

top

Il saggio non si giudica indegno dei doni della fortuna, non ama le ricchezze ma preferisce averle; non le accoglie nell’animo ma le tiene in casa; non rifiuta quelle che possiede ma le domina e vuole che essa offrano maggiori possibilita’ alla sua virtu’.

Seneca

 
Sponsors