• 12128 Giornale del Popolo - Ite missa est
  • 12104 Scala con sorpresa!
  • 12102 Far...fallone!
Regionale
venerdì 22 dicembre 2017.
Incendio Landi Thusis, apprendista 16enne ha appiccato fuoco

(ats) È stato identificato ed arrestato martedì il responsabile dell’incendio che una settimana fa ha distrutto l’edificio che ospitava una filiale del negozio Landi a Thusis (GR). Si tratta di un minorenne che stava svolgendo un apprendistato presso la filiale. Contro il giovane, che ha confessato il reato, è stata avviata una procedura penale minorile per incendio doloso.

Già poco dopo l’accaduto c’erano indicazioni che l’incendio potesse essere di origine dolosa, comunica la Procura grigionese in una nota odierna. La vasta indagine condotta dalla polizia ha portato all’identificazione del responsabile: si tratta di un 16enne che stava svolgendo un apprendistato presso il negozio Landi.

L’adolescente ha confessato raccontando di avere preso da uno scaffale un contenitore con un liquido infiammabile, di aver versato parte del liquido sul pavimento e di avergli dato fuco con un accendino. Ciò che ha spinto il ragazzo ad appiccare l’incendio non è ancora chiaro e necessita di ulteriori indagini, si legge nella nota.

Contro il 16enne è stata aperta una procedura penale minorile per incendio doloso. Nel corso degli accertamenti, spiega la nota, sarà importante chiarire le condizioni personali dell’adolescente in merito alle misure da adottare e sarà necessario fornire una perizia psichiatrica. Secondo il Codice penale minorile, le sanzioni possibili vanno da una multa alla reclusione fino a quattro anni.

Danni per 8 milioni di franchi

L’incendio è scoppiato giovedì 14 dicembre alle 10:50 circa: l’edificio del Landi tra Thusis e Cazis, con annesso un magazzino e una stazione di benzina con punto vendita "Top Shop", sono andati a fuoco e rimasti completamente distrutti. Due persone sono state ricoverate per sospetta intossicazione da fumo.

I vigili del fuoco di Thusis, Cazis, Heinzenberg e Coira sono riusciti a domare le fiamme nel primo pomeriggio lavorando con un totale di centocinquanta persone. Secondo le prime stime, il danno materiale ammonta a circa 8 milioni di franchi.

top

Bisogna essere pronti a contraddire gli altri senza ostinazione e a lasciare, senza adirarsi, che gli altri ci contraddicano.

Cicerone

 
Sponsors