• 12643 Passero solitario
  • 12302 I soliti ... cani!
Comunicati
sabato 6 gennaio 2018.
Fallimenti aziendali in aumento del 4% nel 2017

(ats) Nel 2017 in Svizzera hanno depositato il bilancio per insolvenza 4709 aziende, il 4% in più rispetto all’anno precedente. Lo indica il servizio di informazioni economiche Bisnode D&B in una nota diffusa oggi.

Tenendo conto anche delle chiusure di imprese per lacune nell’organizzazione (articolo 731b del Codice delle obbligazioni), il numero totale è progredito del 5% a 6765, precisa il comunicato.

L’incremento dei fallimenti per insolvenza è sensibilmente più elevato in Ticino (+11%, 408 casi), nel sudovest della Svizzera (GE, VD e VS; +8%, 1238 casi) e nell’Espace Mittelland (BE, FR, JU, NE e SO; +7%, 769 casi). Piccole variazioni si registrano nelle altre regioni: nel nordovest della Svizzera (AG, BL e BS) nella Svizzera centrale (LU, NW, OW, SZ, UR e ZG) l’incremento è del 2%, mentre a Zurigo e nella Svizzera orientale (AI, AR, GL, GR, SG, SH e TG) le insolvenze risultano in leggero calo.

Il settore più colpito è quello degli artigiani, dove sono ben 794 le aziende ad aver depositato il bilancio. Situazione poco rosea pure per il settore della ristorazione (690 chiusure per insolvenza) e del commercio all’ingrosso (453).

Nell’anno in rassegna sono state fondate 43’393 nuove aziende, il 5% in più del 2016. Il Ticino è l’unica regione ad avere una bilancia negativa: nel 2017 sono state avviate l’8% di attività in meno rispetto all’anno precedente, ovvero 2282 (2016: 2468).

top

Questa è la storia di quattro persone, chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno.
C’era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto.
Ciascuno avrebbe potuto farlo, ma Nessuno lo fece.
Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

(Anonimo)

 
Sponsors