• 13030 Archiviato l’albero dell’Avvento librario 2018
  • 13010 Visita la Val Calanca con i mezzi pubblici!
  • 13005 AnarchiCO(LON)!
Agenda
martedì 16 gennaio 2018.
Mendrisio - Simposio Internazionale di Psichiatria

Per il secondo anno consecutivo la Fondazione S.I.B. Italiana di Beneficenza - Fondazione Benedetti organizza, il mattino di sabato 27 gennaio 2018 presso il Teatro dell’OSC a Mendrisio, un simposio internazionale di psichiatria nel contesto del pensiero e della scuola di Gaetano Benedetti (1920-2013). Psichiatra, psicoterapeuta e psicoanalista, già docente all’Università di Basilea, Benedetti dedicò gran parte della propria vita allo studio e alla psicoterapia delle psicosi e della schizofrenia.

Quest’anno il simposio è dedicato all’autismo e all’arte terapia (“Applicazioni terapeutiche innovative nel trattamento della psicosi e dell’autismo ispirate dal pensiero teorico di Gaetano Benedetti”).

Sul piano scientifico interverranno i dr. Carlo Calanchini, per un’introduzione generale; Maurizio Peciccia ("Costruzione del senso di sé nella psicosi attraverso la terapia amniotica"), Simone Donnari ("I confine del Sé: dall’uso delle nuove tecnologie alla integrazione sensori-motoria") e Sergio Vitali ("I disturbi dello spettro autistico: stato dell’arte e nuove prospettive d’intervento").

I lavori saranno introdotti dalla dr. Raffaella Ada Colombo, direttrice della Clinica psichiatrica cantonale, dal dr. Eugenio Benedetti, presidente dell’omonima Fondazione, e da Marco Romano, consigliere nazionale e municipale di Mendrisio.

La partecipazione al simposio di Mendrisio è libera e aperta a tutti gli interessati. Per motivi organizzativi è tuttavia necessario iscriversi tramite il sito web della Fondazione Benedetti (www.sibfondazionebenedetti.ch, compilando il formulario nella rubrica “contatti”).

top

Il Carnevale, in opposizione alla festa ufficiale, era il trionfo di una sorta di liberazione temporanea della verità dominante e dal regime esistente, l’abolizione provvisoria di tutti i rapporti gerarchici, dei privilegi, delle regole e dei tabù. Era l’autentica festa del tempo, del divenire, degli avvicendamenti e del rinnovamento. Si opponeva ad ogni perpetuazione, ad ogni carattere definitivo e ad ogni fine.

(Michael Bachtin)

 
Sponsors