• 11647 “Terra bruciata”
  • 11588 Segnaletica…non ancora a posto (quindi “Fuori….posto”??)
Politica
giovedì 1 febbraio 2018.
Forum Helveticum - Per un panorama audiovisivo svizzero variegato e indipendente

Forum Helveticum, forum per la comprensione culturale e linguistica, si oppone fermamente all’iniziativa No-Billag, che sarà sottoposta al voto popolare il 4 marzo, e ricomanda di respingerla. Questa iniziativa mette a repentaglio il plurilinguismo, la coesione e la solidarietà nazionale, come pure la nostra democrazia diretta.

Il sistema attuale di tassa di ricezione consente la creazione di contenuti multimediali variati, di qualità e di prossimità. La SSR e le emittenti private sovvenzionate garantiscono ad ogni abitante della Svizzera, indipendentemente dalla lingua o dal luogo di residenza (regione linguistica, centro urbano o periferia), l’accesso a un’offerta paritaria nello spirito del servizio pubblico. Tutti pagano lo stesso canone e contribuiscono a consolidare le basi del nostro federalismo in modo solidale. L’abolizione del canone mette a repentaglio la sopravvivenza di questa diversità, la coesione nazionale e la nozione di uguaglianza dei cittadini del nostro Paese.

La Costituzione federale pone alle aziende radiotelevisive precise esigenze di qualità, imparzialità e rappresentanza degli interessi regionali; No Billag elimina queste esigenze. Tutti questi aspetti sarebbero abbandonati al volere delle emittenti private, che sono soggette a pressioni di mercato e/o di gruppi esteri. L’accettazione di No-Billag segnerebbe la fine immediata della SSR. La Svizzera non avrebbe più un’emittente nazionale in grado di fornire le informazioni e i contenuti mediatici necessari per il buon funzionamento della democrazia diretta, in uno Stato federalista con tre minoranze linguistiche. Forum Helveticum considera pertanto l’iniziativa No-Billag come pericolosa per la Svizzera, per la sua diversità linguistica e culturale, la sua coesione nazionale, la sua democrazia, indipendenza e sovranità. Forum Helveticum raccomanda di respingere l’iniziativa popolare No-Billag.

top

Non arrivavano in molti fino a trent’anni. | La vecchiaia era un privilegio di alberi e pietre. | L’infanzia durava quanto quella dei cuccioli di lupo. | Bisognava sbrigarsi, fare in tempo a vivere | prima che tramontasse il sole, | prima che cadesse la neve.

WISLAWA SZYMBORSKA

 
Sponsors