• 11647 “Terra bruciata”
  • 11588 Segnaletica…non ancora a posto (quindi “Fuori….posto”??)
Regionale
venerdì 9 febbraio 2018.
Deceduto Piero Stanga, docente, politico e studioso della storia locale
di Lino Succetti

Lutto nel mondo della scuola, della politica e della cultura moesana. A 92 anni è deceduto Piero Stanga di Roveredo. È stato una figura molto nota non solo in Mesolcina e nel resto del Grigioni italiano, ma in tutto il Cantone.

Ha avuto una lunga carriera professionale in campo scolastico ed è affettuosamente ricordato da ex colleghi e allievi. Ha cominciato con l’insegnamento con i primi anni di docenza nella scuola complessiva di Giova, frazione di Buseno, allora raggiungibile solo lungo un sentiero montano.
Ottenuto il diploma di docente di scuola secondaria a Friburgo nel 1949, nel 1954 ha iniziato l’attività di maestro alla scuola secondaria (Scuola Reale) a Roveredo, dove a partire da1957 ne assunse la direzione, fino al 1982 quando venne nominato ispettore scolastico del Grigioni italiano, della tedescofona Val di Reno Posteriore e delle Scuole svizzere di Milano e Luino.

Stanga si è anche distinto come uomo politico sia a livello comunale che cantonale. Ha rappresentato il Circolo di Roveredo in Gran Consiglio a Coira dal 1969 al 1983 (suo il primo postulato che chiedeva la galleria di circonvallazione per eliminare l’autostrada A13 in centro Roveredo), diventando primo cittadino nel 1980.

Stanga è stato pure molto apprezzato per le sue profonde conoscenze storiche del territorio roveredano e mesolcinese. Ha pubblicato numerosi scritti, sui giornali locali, almanacchi, riviste e in due volumi: "La scuola popolare roveredana" (1993) e "Ricerche storiche su Roveredo (GR)" (2004)

top

Non arrivavano in molti fino a trent’anni. | La vecchiaia era un privilegio di alberi e pietre. | L’infanzia durava quanto quella dei cuccioli di lupo. | Bisognava sbrigarsi, fare in tempo a vivere | prima che tramontasse il sole, | prima che cadesse la neve.

WISLAWA SZYMBORSKA

 
Sponsors