• 12341 Mar sporco!
  • 12302 I soliti ... cani!
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
Politica
lunedì 19 febbraio 2018.
4 marzo: per non rimpiangere ciò che oggi è nostro
di Nicoletta Noi-Togni

Succede sempre: ci rendiamo conto di ciò che di prezioso abbiamo, molte volte solo dopo averlo perso. Me lo sono detta durante la sessione del Gran Consiglio appena trascorsa. Immaginiamoci se per noi deputati non ci fossero più microfoni e telecamere nell’aula parlamentare, sulla tribuna e nel Foyer. Non lo dico, credetemi, per narcisismo o egocentrismo. Non ritengo che la mia immagine sia attrattiva, tutt’altro, e neppure mi ritengo particolarmente brava con la retorica. Fin che “faccio” politica non voglio però rinunciare a battermi per trasmettere quei messaggi che ritengo giusto inviare alla popolazione e quelle informazioni che per me sono importanti condividere con la stessa. Inoltre ritengo mio preciso dovere rendere conto del mio comportamento, motivare le mie decisioni e presentarle al giudizio dell’opinione pubblica. Non lo potrei fare se quei microfoni e le luci delle telecamere venissero spenti. E non lo potrebbero fare neppure i miei colleghi deputati. Quindi credo che per noi tutti ed in funzione del compito che l’elettorato ci ha affidato, sia eminentemente importante conservare quanto abbiamo. Attenzione: ogni volta che perdiamo qualcosa ci ritroviamo più poveri. Impoverire l’informazione significa anche indebolire la democrazia. Ed è pericoloso! Facciamo che così non sia votando il prossimo 4 marzo NO all’iniziativa NO Billag.
Nicoletta Noi-Togni

top

C’è più imbecilli tra i dotti che tra gli ignoranti: più villanie si commettono in città che in campagna: più barbarismi diconsi nelle accademie che nel mercato: più atti di barbarie si fanno in gente incivilita che in barbara.

Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

 
Sponsors