• 13098 Marco Balzano a Grono
  • 13092 Italiano "Fuori Servizio"
  • 13079 Acci...dente!
Comunicati
sabato 31 marzo 2018.
Perturbazioni sull’A2 a causa della neve

(ats) Le forti nevicate scese la scorsa notte fino in pianura hanno reso questa mattina impraticabile l’A2 nel canton Uri, tra Erstfeld e Amsteg. L’autostrada che porta alla galleria del San Gottardo ha dovuto essere chiusa nei due sensi alle 05:00, ed è stata riaperta completamente solo attorno alle 10:00.

La chiusura è stata necessaria per permettere di liberare le carreggiate dalla neve, dopo che diversi automobilisti sono finiti di traverso.

Il collegamento nord-sud era stato in un primo momento parzialmente riaperto verso le 8:00 con le auto che circolavano a intervalli, ha riferito all’ats un collaboratore della polizia cantonale. Il flusso delle automobili è completamente tornato alla normalità verso mezzogiorno.

Secondo SRF Meteo, in Svizzera centrale le precipitazioni sono state molto abbondanti: sotto forma di neve nei cantoni di Uri, Obvaldo e Nidvaldo, e di pioggia nelle regioni limitrofe.

A causa del pericolo valanghe, si sono registrate diverse interruzioni su linee ferroviarie alpine, in particolare quella tra Zermatt (VS) e Disentis (GR) e quella tra Pontresina e Poschiavo (GR). Quest’ultimo collegamento sarà ripristino verosimilmente per domani a partire dall’inizio del servizio, ha comunicato la Rhätische Bahn in un comunicato giunto in serata.

Problemi si sono riscontrati anche su varie strade cantonali. Quelle tra Göschenen (UR) e Andermatt (UR) e da Andermatt a Hospental (UR) saranno riesaminate domattina. In serata, sempre nel canton Uri, è stata chiusa anche la strada tra Gurtnellen e Wassen. Andermatt è raggiungibile in treno solo da Göschenen.

Secondo Viasuisse anche l’Engadina è stata sorpresa dalla neve: il passo del Giulia, quello del Bernina e quello del Forno erano aperti, ma le loro strade coperte di neve. La strada del Maloja è stata chiusa al traffico per sicurezza tra Sils e Maloja.

Secondo l’Istituto federale per lo studio della neve e delle valanghe (SLF), il rischio di valanghe è "forte" (4) in Svizzera centrale, in Ticino e in parte del Vallese. Risulta invece "marcato" (3) nel resto delle Alpi svizzere.

top

Il Carnevale, in opposizione alla festa ufficiale, era il trionfo di una sorta di liberazione temporanea della verità dominante e dal regime esistente, l’abolizione provvisoria di tutti i rapporti gerarchici, dei privilegi, delle regole e dei tabù. Era l’autentica festa del tempo, del divenire, degli avvicendamenti e del rinnovamento. Si opponeva ad ogni perpetuazione, ad ogni carattere definitivo e ad ogni fine.

(Michael Bachtin)

 
Sponsors