• 12845 "Volabass 4, fan ’na pell" atterra in Mesolcina
  • 12809 Un originale camping per rottami
  • 12806 Tredicesima
Comunicati
giovedì 12 aprile 2018.
Grigioni: zone edificabili troppo grandi per due terzi dei comuni

(ats) Quasi due terzi dei comuni grigionesi hanno zone edificabili troppo grandi, che dovranno essere ridimensionate nel giro di cinque anni. È una delle esigenze contenute negli adeguamenti del Piano direttore cantonale insediamenti, dei quali il Governo retico ha riferito oggi ai media a Coira.

Queste modifiche necessitano ancora dell’approvazione del Consiglio federale. Si sono rese indispensabili a seguito della revisione della Legge federale sulla pianificazione del territorio (LPT), che ha lo scopo di contenere la crescita delle zone edificabili e dunque l’espansione disordinata degli insediamenti.

Il punto centrale della nuova LPT è costituto proprio dall’obbligo di ridurre queste aree. Ciò riguarda 67 comuni grigionesi su 108, situati soprattutto nella zona turistica e rurale, ha precisato il direttore del Dipartimento dell’economia pubblica e socialità Jon Domenic Parolini. Le municipalità interessate dovranno analizzare la loro situazione e rivedere le proprie pianificazioni entro cinque anni.

Qualora dovessero versare degli indennizzi a proprietari fondiari per i "dezonamenti" da effettuare, esse verranno sostenute dal Cantone. La creazione di un finanziamento speciale è infatti contenuta nella revisione parziale della legge cantonale sulla pianificazione territoriale (LPTC).

Stando al diritto federale, in futuro la dimensione delle zone edificabili dovrà orientarsi alle previsioni demografiche dell’Ufficio federale di statistica (UST). La diminuzione che si profila all’orizzonte pone i comuni grigionesi di fronte a compiti delicati. Perciò, Coira ha assicurato che procederà con moderazione in sede di approvazioni delle pianificazioni locali rielaborate, tenendo conto dei vari casi specifici. Per esempio, affinché ai centri con popolazione in calo o stagnante rimangano possibilità di sviluppo, sarà messa a disposizione una piccola riserva di superficie di zona edificabile.

Contrariamente alla tendenza cantonale, circa 20 comuni possono contare su aree per costruire a livello residenziale insufficienti a coprire la domanda. Essi sono principalmente ubicati nella Valle del Reno grigionese.

top

“Non possiamo controllare le malelingue degli altri; ma una vita retta ci consente di ignorarle.”

Catone il Censore

 
Sponsors