• 12413 Colpo si sole!
  • 12302 I soliti ... cani!
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
Politica
giovedì 3 maggio 2018.
Il PLD pone domande critiche in relazione allo scandalo degli appalti truccati nell’edilizia

Il PLD.I Liberali Grigioni ha preso atto con enorme dispiacere dello scandalo degli appalti truccati nel settore delle costruzioni in Engadina bassa, nel frattempo conosciuto a livello nazionale. La Commissione federale sulla concorrenza (COMCO), sulla base di approfondite indagini, nel frattempo, ha definito e comunicato le sanzioni. Le imprese di costruzione coinvolte sono state multate con una somma complessiva di 7.5 milioni di franchi. Le reali dimensioni dell’accaduto non sono però ancora valutabili. In qualsiasi caso è chiaro che il danno sarà molto più alto di quanto finora immaginato. Perché oltre alle imprese, al Cantone, ai Comuni e alle persone private, tutti quanti truffati dagli accordi fatti sotto banco, è in gioco la credibilità e la reputazione della piazza economica dei Grigioni, nonché del cantone turistico più grande della Svizzera. Che questo fatto abbia causato grande indignazione, anche da parte del Governo, è palese e lo dimostra pure l’interesse della stampa nazionale.

Il PLD chiede che venga fatta luce sulla situazione avviando in tempi brevi un’inchiesta complessiva e indipendente. È necessario che ci sia trasparenza assoluta da parte di tutte le persone coinvolte.

Il PLD pone perciò in modo critico le seguenti domande:

- Cosa sta facendo concretamente il Governo? Quali passi concreti sono già stati avviati e chi e in quale modo si occuperà dei passi che seguiranno?
- Chi prende in mano la conduzione e la responsabilità di tutta la faccenda? Oggi non è ancora possibile dire se se ne occuperà il Governo, la Commissione di gestione del Gran Consiglio oppure una Commissione parlamentare d’inchiesta. Entro la sessione di giugno deve comunque essere fatta chiarezza sul possibile modo di procedere.
- Quale ruolo ha giocato l’Ufficio tecnico cantonale?
- Cosa sapevano i singoli Consiglieri di Stato e perché sono ev. rimasti in silenzio?
- Saranno richieste delle restituzioni?
- Come sarà garantito che uno scandalo di tale portata non possa più avvenire in futuro?
- Chi si occupa di una verifica completa della storia dell’imprenditore engadinese che, con la sua denuncia, ha di fatto dato il là alle indagini?

Molte sono le domande che attendono risposte chiare e complete in tempi brevi. Il Cantone dei Grigioni, risp. il contribuente, che sono stati danneggiati in modo massiccio avendo pagato prezzi gonfiati a causa della truffa degli appalti, hanno diritto alla piena trasparenza e ad un chiarimento di tutti gli aspetti relativi alla causa.
Relegare il tutto a una fake-news come è stato fatto dalla Società grigione degli impresari costruttori durante la sua tempestiva conferenza stampa risulta cinico e completamente fuori luogo, se si considera più da vicino le dimensioni di questo scandalo degli appalti nelle costruzioni. Senza parlare dell’enorme danno d’immagine per il Cantone turistico dei Grigioni.

Silvio Zuccolini, Responsabile stampa PLD.I Liberali Grigioni

top

“Ho imparato che il problema degli altri è uguale al mio. Sortirne tutti insieme è politica. Sortirne da soli è avarizia.”

Lorenzo Milani

 
Sponsors