• 12249 Fastidi grass!
  • 12218 Perle a.USTRA.li
  • 12216 Salottino letterario a Bellinzona
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
Cultura
lunedì 7 maggio 2018.
Grono - Le avventure di un povero marito

Una sala gremita di persone ha accolto sabato, 5 maggio, nella palestra di Grono, le attrici e gli attori del Coro italiano della scuola cantonale di Coira con il loro spettacolo “Le avventure di un povero marito”.



Proposto da studenti grigionitaliani a Coira, la rappresentazione ha sapientemente e ironicamente messo in scena le peripezie di una giovane coppia, alle prese con il fidanzamento prima e il matrimonio poi, con la non facile vita da sposati tra alti e bassi, voglia di libertà (da parte della sposa) e di tranquillità (da parte dello sposo), di interferenze (per colpa delle suocere e degli amici), di gioia e dolori con la nascita di un figlio. Il tutto condito dalla noiosa routine di tutti i giorni. I giovani attori, diretti dagli altrettanto giovani registi Dominique Recchia ed Enea Vassella, hanno saputo portare in scena in modo divertente e con molta bravura luoghi comuni e aspetti quotidiani della vita di coppia, in cui – per dirla proprio tutta – il marito non ci fa una grande figura e la moglie più che la dolce metà è un vero comandante.



Lo spettacolo targato 2018 del Coro italiano (Coro che proprio quest’anno compie i 100 anni di vita), ha coinvolto una trentina di studenti tra registi, attori, sceneggiatori, truccatori e “manodopera” dietro le quinte. Quella di Grono è stata l’ultima tappa delle “Avventure di un povero marito”. Lo spettacolo è andato in scena nelle scorse settimane anche a Coira, in Bregaglia, a St. Moritz e a Poschiavo. Un’esperienza, quella del teatro, che diverte ogni anno gli spettatori ma soprattutto arricchisce i ragazzi coinvolti, insegna loro a stare su un palco e ad affrontare un pubblico ma soprattutto cementa l’unione e lo spirito di cameratismo che da sempre caratterizzano la vita degli studenti grigionitaliani a Coira.


(FPM)
top

“La presunzione è la nostra più grande nemica. Pensaci - ciò che ci indebolisce è il sentirci offesi dalle azioni o dalle malefatte dei nostri simili. Essere presuntuosi significa spendere gran parte della propria vita offesi da qualcosa o qualcuno.”

CARLOS CASTAÑEDA

 
Sponsors