• 12341 Mar sporco!
  • 12302 I soliti ... cani!
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
Politica
martedì 29 maggio 2018.
Rinuncia del Consiglio Federale alla riduzione dei canoni d’acqua fino al 2024 – soddisfatto il PLD

Il PLD. I Liberali Grigioni prende atto con soddisfazione che il Consiglio Federale ha appena deciso di rinunciare ad una riduzione dei canoni d’acqua. L’attuale ammontare viene pertanto mantenuto fino al 2024. A mente del PLD. I Liberali Grigioni una decisione perspicace mirata al futuro. L’attuale legge sui diritti d’acqua fissa attualmente un massimo di CHF 110.— (prestazione lorda chilowatt). L’originaria limitazione temporale con conseguente riduzione massiccia o addirittura con la soppressione viene così revocata.

Una simile riduzione avrebbe comportato al Cantone e ai Comuni totali 35 milioni di minori entrate.

Per alcuni Comuni cosiddetti concedenti, questa riduzione sarebbe stata di importanza esistenziale. La consultazione effettuata ha raccolto molte critiche, sono state presentate 215 prese di posizione; il Consiglio Federale nella sua decisione ha constatato che le stesse non erano maggioritarie.

Tanto più benvenuta è la nuova decisione di Berna di lasciare i canoni inalterati. Anche il Governo dei Grigioni sia ringraziato per la sua chiara e inequivocabile posizione contro la prevista riduzione.

Il PLD. I Liberali Grigioni seguirà attentamente e in modo preciso le ulteriori future discussioni sui canoni d’acqua con eventuali nuovi metodi di calcolo a partire dal 2024. Esso si attende dunque dal Parlamento l’approvazione della decisione del Consiglio Federale.

Silvio Zuccolini
Capo servizio stampa
PLD. I Liberali Grigioni

top

C’è più imbecilli tra i dotti che tra gli ignoranti: più villanie si commettono in città che in campagna: più barbarismi diconsi nelle accademie che nel mercato: più atti di barbarie si fanno in gente incivilita che in barbara.

Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

 
Sponsors