• 13030 Archiviato l’albero dell’Avvento librario 2018
  • 13010 Visita la Val Calanca con i mezzi pubblici!
  • 13004 In fila
Comunicati
giovedì 31 maggio 2018.
Costi della sanità - Medicinali: in Svizzera generici costano 52% in più che all’estero

(ats) I prezzi dei medicinali rimangono molto più cari in Svizzera che all’estero: i consumatori elvetici sono chiamati a pagare il 9% in più per farmaci protetti da brevetto, il 17% in più per i preparati originali con brevetto scaduto e il 52% per i medicinali generici.

È quanto emerge da un confronto - il nono della serie - realizzato in marzo e in maggio con nove paesi europei dall’organizzazione degli assicuratori malattia Santésuisse e da Interpharma, l’associazione delle imprese farmaceutiche. I dati - si legge in un comunicato congiunto - si basano su un cambio dell’euro di 1,09 applicato dall’Ufficio federale della sanità pubblica.

Stando a Interpharma, la differenza di prezzo per i prodotti coperti da brevetto è calata, a causa del cambio e dell’abbassamento delle tariffe per oltre 400 articoli. Santésuisse punta invece i riflettori sui generici: chi compra medicamenti all’estero si accorge di quanto costino meno rispetto alla Svizzera, afferma la direttrice Verena Nold, citata nella nota. Convinta che nel settore siano possibili risparmi per centinaia di milioni di franchi, l’organizzazione chiede quindi la rapida introduzione di un nuovo sistema tariffale.

top

Il Carnevale, in opposizione alla festa ufficiale, era il trionfo di una sorta di liberazione temporanea della verità dominante e dal regime esistente, l’abolizione provvisoria di tutti i rapporti gerarchici, dei privilegi, delle regole e dei tabù. Era l’autentica festa del tempo, del divenire, degli avvicendamenti e del rinnovamento. Si opponeva ad ogni perpetuazione, ad ogni carattere definitivo e ad ogni fine.

(Michael Bachtin)

 
Sponsors