• 12341 Mar sporco!
  • 12302 I soliti ... cani!
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
Comunicati
giovedì 31 maggio 2018.
Costi della sanità - Medicinali: in Svizzera generici costano 52% in più che all’estero

(ats) I prezzi dei medicinali rimangono molto più cari in Svizzera che all’estero: i consumatori elvetici sono chiamati a pagare il 9% in più per farmaci protetti da brevetto, il 17% in più per i preparati originali con brevetto scaduto e il 52% per i medicinali generici.

È quanto emerge da un confronto - il nono della serie - realizzato in marzo e in maggio con nove paesi europei dall’organizzazione degli assicuratori malattia Santésuisse e da Interpharma, l’associazione delle imprese farmaceutiche. I dati - si legge in un comunicato congiunto - si basano su un cambio dell’euro di 1,09 applicato dall’Ufficio federale della sanità pubblica.

Stando a Interpharma, la differenza di prezzo per i prodotti coperti da brevetto è calata, a causa del cambio e dell’abbassamento delle tariffe per oltre 400 articoli. Santésuisse punta invece i riflettori sui generici: chi compra medicamenti all’estero si accorge di quanto costino meno rispetto alla Svizzera, afferma la direttrice Verena Nold, citata nella nota. Convinta che nel settore siano possibili risparmi per centinaia di milioni di franchi, l’organizzazione chiede quindi la rapida introduzione di un nuovo sistema tariffale.

top

C’è più imbecilli tra i dotti che tra gli ignoranti: più villanie si commettono in città che in campagna: più barbarismi diconsi nelle accademie che nel mercato: più atti di barbarie si fanno in gente incivilita che in barbara.

Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

 
Sponsors