• 12190 Aperitivo indigesto!
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
  • 12181 Valigie in ... vacanza!
  • 12170 Divertiamoci in Biblioteca
Politica
giovedì 31 maggio 2018.
Comunicato del Governo del 31 maggio 2018

Il Governo approva la nuova versione di un progetto finalizzato a garantire la messa in sicurezza di rovine nel Cantone dei Grigioni. Inoltre ha dato il via libera a un nuovo centro di manutenzione forestale a Trin nonché a un sussidio cantonale supplementare per una strada d’accesso al bosco a Klosters.

La messa in sicurezza di rovine viene portata avanti

Nel 2007 il Governo ha approvato un importo previsto dal progetto pari a 4,73 milioni di franchi dal finanziamento speciale (FS) lotteria intercantonale al fine di garantire la messa in sicurezza di rovine nel Cantone dei Grigioni. Ciò ha permesso di concedere mezzi a 32 progetti tra il 2007 e la fine del 2017. Tutti i progetti sono stati elaborati, sorvegliati ed eseguiti da esperti riconosciuti. Le due tappe di progetto svolte finora, ossia 2007-2012 e 2012-2017, hanno dimostrato che il finanziamento di questi lavori di risanamento di rovine di fortezze mediante fondi del FS lotteria intercantonale è efficiente e opportuno. Inoltre vi è ancora un’elevata necessità di risanare impianti in rovina.
Pertanto il Governo ha deciso di portare avanti il progetto. Per i contributi nel quadro del nuovo progetto ordinario avente ad oggetto la messa in sicurezza di rovine nel Cantone dei Grigioni, esso mette a disposizione un credito quadro pari a 1,75 milioni di franchi dai mezzi del FS lotteria intercantonale. I versamenti annuali vengono limitati a un importo massimo di 350 000 franchi, fatta salva l’approvazione del credito da parte del Gran Consiglio. Lo stanziamento del credito per i singoli oggetti compete al Dipartimento dell’educazione, cultura e protezione dell’ambiente, il quale garantisce contributi con decisioni singole sulla base di un progetto concreto e di una corrispondente domanda di contributo.

Nuovo centro di manutenzione forestale per Trin e Flims

Il Governo ha approvato la revisione parziale della pianificazione locale decisa dal Comune di Trin il 24 ottobre 2017. In questo modo ha dato il via libera alla costruzione di un nuovo centro di manutenzione forestale, la cui realizzazione è prevista vicino al centro di manutenzione del Comune di Trin a "Porclis". La realizzazione di un nuovo centro di manutenzione forestale è necessaria a seguito dell’aggregazione delle due aziende forestali dei Comuni di Flims e Trin dovuta a interventi di riorganizzazione. Insieme essi gestiscono una superficie forestale di circa 2588 ettari.

Sussidio cantonale supplementare per una strada forestale a Klosters

Il Governo ha approvato il progetto supplementare "Waldweg Grosswald" del Comune di Klosters-Serneus e a tale scopo ha garantito un sussidio cantonale pari a circa 370 000 franchi. Già nel 2016 il Governo aveva messo a disposizione circa un milione di franchi per il progetto al fine di dotare la strada forestale di un allacciamento sufficiente per la cura dei boschi di protezione. La zona "Grosswald" comprende una superficie di circa 102 ettari di bosco di protezione, il quale protegge il villaggio di Klosters, la strada cantonale, strade comunali e la linea della Ferrovia retica da valanghe, cadute di massi, smottamenti e colate detritiche.
Nel frattempo sono già stati realizzati 1030 metri dei complessivi 1280 metri della strada forestale. Tuttavia devono ancora essere realizzati gli ultimi 250 metri. In base ai costi sostenuti e ai costi previsti dovuti ai lavori ancora da effettuare, il credito già approvato non è sufficiente per portare a termine il progetto secondo quanto previsto. Da un lato ciò è dovuto al ponte sul Talbach, il cui stato risulta peggiore rispetto a quanto presunto. D’altro lato le circostanze esistenti hanno reso necessaria l’adozione di ulteriori provvedimenti edilizi non previsti. Rinunciare all’ultimo tratto significherebbe non raggiungere il punto finale importante per la raccolta del legname e situato in un punto favorevole sotto il profilo topografico e quindi non collegare una gran parte dei boschi di protezione.

top

Il saggio non si giudica indegno dei doni della fortuna, non ama le ricchezze ma preferisce averle; non le accoglie nell’animo ma le tiene in casa; non rifiuta quelle che possiede ma le domina e vuole che essa offrano maggiori possibilita’ alla sua virtu’.

Seneca

 
Sponsors