• 12625 Purga ... torio!
  • 12588 Nidesh Lawtoo - IL FANTASMA DELL’IO
  • 12414 Buche!
  • 12302 I soliti ... cani!
Regionale
martedì 5 giugno 2018.
Perché mi candido?
La parola ad Antonio Spadini del PPD

Nato nel 1961, sposato e padre di due figli
Risiedo a Verdabbio
Imprenditore - Maestro pittore diploma federale
Presidente Parrocchiale dal 1988 al 2018
Sindaco di Verdabbio dal 1996 al 2016
Supplente in Gran Consiglio dal 2006 al 2014

Perché ha deciso di candidarsi?
La politica è per me da sempre una passione, in quanto dà la possibilità di agire, di fare qualcosa per il proprio paese e la propria gente. Se la si fa bene, la politica diventa una risorsa che permette di decidere come portare avanti il proprio futuro, invece di subirlo.
Candidarmi è per me quindi una nuova opportunità di agire per la nostra valle.

C’è qualche cosa che le piacerebbe venisse realizzata dietro sua proposta?
Più che proposta mi piacerebbe mettermi al servizio dei Comuni e della gente, portando avanti i loro bisogni ed i progetti dei Comuni.
Per me è importante fare da portavoce al Circolo di Roveredo in modo che la nostra gente sia ascoltata da Coira. In questi anni quando il Comune di Verdabbio ha avuto bisogno, è sempre stato ascoltato.
Per questo penso che il contatto con Coira sia fondamentale per i Comuni. Con la mia esperienza e le mie conoscenze acquisite in oltre vent’anni di attività politica, sarei sicuramente un buon tramite tra Coira e il Circolo di Roveredo.

In che modo pensa di potersi rendere utile alla sua regione?
Ho sempre messo al primo posto il bene del mio paese. Sicuramente lavorerò per il bene della gente e del Circolo di Roveredo. La mia tenacia, caparbietà e pragmatismo saranno sicuramente utili per portare avanti le problematiche da risolvere che stanno a cuore dei Comuni.


Giuseppe Russomanno
top

Mio nonno mi ha insegnato la lealtà e l’onestà.
Sarebbe bastato avere un nonno diverso e magari adesso sarei potuto essere un parlamentare.

(Flavio Oreglio)

 
Sponsors