• 12625 Purga ... torio!
  • 12588 Nidesh Lawtoo - IL FANTASMA DELL’IO
  • 12414 Buche!
  • 12302 I soliti ... cani!
Politica
domenica 10 giugno 2018.
Elezioni cantonali - Grigioni: parziali, 2 PPD ben piazzati, resta fuori UDC

(ats) I risultati parziali delle elezioni cantonali grigionesi confermano il PPD/PDC nella sua speranza di riconquistare il secondo seggio in Governo, ceduto 20 anni fa ai socialisti. Dopo lo scrutinio delle schede di 96 comuni su 108 entrambi i suoi candidati superano la maggioranza assoluta e sono ben piazzati.

In base a questi risultati parziali sono in testa i due uscenti Mario Cavigelli del PPD (17’066 voti) e Christian Rathgeb del PLR/PLD (16’986). Terzo è l’altro candidato del PPD Marcus Caduff (13’815). Quarto il candidato del PS Peter Peyer 11’905.

Come era nelle aspettative ha motivo di tremare il capo del Dipartimento dell’economia Jon Domenic Parolini, unico candidato del Partito borghese democratico (PBD), che perderà in ogni caso il seggio lasciato vacante da Barbara Janom Steiner. Parolini arriva infatti solo al quinto posto con 11’434 voti, precedendo di 500 voti il candidato dell’UDC Walter Schlegel, comandante della polizia cantonale (10’934). Chiude la classifica il cantautore Linard Bardill con 8’473 suffragi, il solo sotto la maggioranza assoluta di 9’421 voti.

Pesa sulle elezioni grigionesi lo scandalo degli appalti manipolati engadinesi, che ha coinvolto soprattutto il PBD, compreso Parolini, che da sindaco di Scuol era stato informato delle irregolarità, ma aveva fatto poco per rimediarvi.

Per l’UDC potrebbe essere il terzo tentativo fallito di entrare nell’esecutivo retico. Schlegel supera sì agevolmente la maggioranza assoluta, ma rimane fuori essendo solo sesto. Prima di lui si era già candidato senza successo per due volte il consigliere nazionale Heinz Brand.

Nell’esecutivo retico di cinque membri, il PBD ha attualmente due seggi, mentre il PPD, il PLR e il PS ne hanno uno ciascuno. Il nuovo Governo, eletto oggi come il Gran Consiglio (un eventuale secondo turno è stato previsto il primo luglio), sarà in carica dal primo gennaio 2019 al 21 dicembre 2022.

top

Mio nonno mi ha insegnato la lealtà e l’onestà.
Sarebbe bastato avere un nonno diverso e magari adesso sarei potuto essere un parlamentare.

(Flavio Oreglio)

 
Sponsors