• 12341 Mar sporco!
  • 12302 I soliti ... cani!
  • 12188 Andrea Vitali a Grono
Comunicati
lunedì 11 giugno 2018.
Visita papale del 21 giugno 2018: rafforzamento del servizio di polizia aerea e limitazione dell’utilizzo dello spazio aereo

Su richiesta delle autorità del Cantone di Ginevra, il Consiglio federale ha approvato nella sua seduta dell’8 giugno 2018 una limitazione temporanea dell’utilizzo dello spazio aereo durante la visita di Papa Francesco del 21 giugno 2018. Questa limitazione concernerà i piccoli aeromobili nella regione di Ginevra e completerà le misure di sicurezza previste dalle autorità cantonali. Per garantire la sicurezza, l’esercito rafforzerà anche il servizio di polizia aerea. Inoltre istituirà un servizio d’appoggio logistico e sanitario.

Nel quadro delle misure di sicurezza concernenti la visita di Papa Francesco, le autorità cantonali ginevrine hanno chiesto al Consiglio federale di approvare una limitazione temporanea dell’utilizzo dello spazio aereo nella regione di Ginevra. Tale limitazione, in vigore il 21 giugno 2018 dalle ore 09.00 alle ore 21.00, concernerà una zona di 10 miglia nautiche (circa 18 chilometri) attorno all’asse tra l’aeroporto di Ginevra e la località di Bogis-Bossey. Questa misura completerà il dispositivo di sicurezza istituito dalle autorità cantonali e riguarderà unicamente i movimenti di piccoli aeromobili, ossia gli aerei da turismo e gli elicotteri. I voli commerciali da e per l’aeroporto di Ginevra sono esclusi da questa limitazione. Parallelamente l’esercito rafforzerà il servizio di polizia aerea a salvaguardia della sovranità sullo spazio aereo svizzero e della sua sicurezza e fornirà appoggio logistico e sanitario alle autorità civili. A tale scopo, nel periodo dal 20 al 21 giugno 2018 sarà impiegato un effettivo massimo di 200 militari. Si tratterà di formazioni di professionisti e di militari in ferma continuata.

top

C’è più imbecilli tra i dotti che tra gli ignoranti: più villanie si commettono in città che in campagna: più barbarismi diconsi nelle accademie che nel mercato: più atti di barbarie si fanno in gente incivilita che in barbara.

Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

 
Sponsors