• 16757 Sulle creste tra Grigioni e Ticino
  • 16507 Segnaletica ... incompleta!
Comunicati
mercoledì 24 novembre 2010.
da Unicef Svizzera
Stop alle mutilazioni genitali femminili
Anche voi potete proteggere le bambine!

L’UNICEF Svizzera si adopera da dieci anni per sradicare la pratica dell’escissione prestando in tutto il mondo, anche in Svizzera, un importante lavoro di informazione e sensibilizzazione, basato sui più recenti risultati della ricerca scientifica e delle esperienze raccolte nelle operazioni sin qui condotte.
 

Il 16 dicembre, il Consiglio nazionale dibatterà la questione dell’introduzione nel Codice penale svizzero di un divieto esplicito di ogni forma di mutilazione genitale femminile. In primavera, il nostro appello era stato raccolto da circa 20 000 persone. Ogni voce conta: anche voi potere fare qualcosa!
 

Chiedete ai deputati del Consiglio nazionale e al Consiglio degli Stati del vostro Cantone di sostenere l’introduzione di una norma penale unitaria alla prossima sessione invernale e di impegnarsi in difesa dei diritti umani, affinché nessuna bambina debba più temere per la sua incolumità fisica.
 
Con poche manovre del mouse, ognuno può far sentire la propria voce. Unitevi al nostro appello a sostegno di questa causa! È sufficiente indicare il proprio Cantone di domicilio e scegliere un deputato per ogni camera.
 

Grazie per il sostegno!
 

Per poter sostenere la causa cliccate qui

top

Chi non sa sorridere non apra bottega.

(Proverbio cinese)

 
Sponsors