• 16757 Sulle creste tra Grigioni e Ticino
  • 16507 Segnaletica ... incompleta!
Fuori regione
mercoledì 24 novembre 2010.
Giornata internazionale contro la violenza sulle donne
Gioevedì 25 novembre

La violenza sulle donne è un fenomeno ampiamente diffuso anche in Svizzera. A ricordarcelo, domani 25 novembre, sarà la giornata internazionale contro questo dramma.

La confederazione si occupa del fenomeno, in particolare attraverso il lavoro del Servizio per la lotta alla violenza dell’UFU.

Sappiamo che la maggior parte degli atti di violenza sulle donne avviene tra le mura di casa ma in Svizzera non esistono statistiche precise. Perché?

Quando si tratta di azioni che la società non permette o non tollera, come nel caso della violenza domestica, le cifre riflettono solo limitatamente l’entità effettiva del fenomeno. Le indicazioni che una persona fornisce a una ricercatrice o a un agente di polizia riguardo alle esperienze fatte in materia di violenza domestica sono influenzate dai più svariati fattori. A titolo di esempio basti pensare che una donna può voler serbare il silenzio perché teme ulteriori repressioni; forse desidera anche dimenticare tutta la storia o cercare di tenerla per sé. Una madre non sporge denuncia contro il marito che abusa dei figli perché ritiene che ciò sia un affare di famiglia. Un uomo si vergogna di deporre perché ritiene poco virile l’essere maltrattato dalla propria moglie.
Alcuni dati sono però stati raccolti tramite gli ospedali o la polizia e sempre viene confermato quanto sopra detto: il maggior numero di atti di violenza avviene tra persone che si conoscono molto bene. Infatti, tre donne su quattro (76,8%) hanno subito almeno una volta in età adulta violenze psicologiche e comportamenti di controllo a opera di una persona a loro vicina. Il 43,6% ha già vissuto almeno una volta atti di violenza fisica e minacce. Una donna su otto (12,9%) ha subito atti di violenza sessuale da un partner o da un parente.

Servizio per la lotta alla violenza lavora sia nella raccolta di dati sul fenomeno che sulle possibili azioni di prevenzione verso questo fenomeno che purtroppo appartiene anche alle giovani fasce della popolazione (sia come autori di violenza che come vittime). Egli offre attraverso il suo sito web, una serie costantemente ampliata di schede informative (le ultime due pubblicate riguardano la «Violenza nei rapporti di coppia fra giovani» e la «Violenza domestica e delitti commessi con armi da fuoco»).

Infine ricordiamo che giovedì 25 novembre partirà la campagna «16 giorni contro la violenza sulle donne» coordinata dal Servizio cristiano per la pace cfd, che fino al 10 dicembre inscenerà varie azioni in tutto il Paese per sensibilizzare la popolazione sulla violenza nei confronti delle donne.

Chi desidera maggiori informazioni, consigliamo di visitare il sito web dell’UFU

top

Chi non sa sorridere non apra bottega.

(Proverbio cinese)

 
Sponsors