• 12413 Colpo si sole!
  • 12302 I soliti ... cani!
Regionale
lunedì 27 agosto 2018.
Un sì convinto per Roveredo
di Marco Tognola

Il voto che i cittadini di Roveredo sono chiamati ad esprimere e il cui esito si conoscerà domenica 23 settembre è di grande importanza per il futuro del paese. Con esso verrà infatti consolidato il percorso di riordino territoriale dopo lo smantellamento della strada nazionale. La posta in gioco è quindi molto alta e l’auspicio è che tale sia anche la partecipazione al voto.

Per me non ci sono dubbi: sosterrò con convinzione la proposta del Municipio e del Consiglio comunale, che considero ragionevole e ben equilibrata, in particolar modo perché non sacrifica gli interessi pubblici sull’altare di quelli privati (entrambi legittimi, i primi comunque prioritari). E questa mi sembra già una buona ragione per votare sì.
Evocare lo spettro della svendita di suolo pubblico è quantomeno fuorviante. Certo, il Comune avrebbe potuto cercare di vendere il terreno a valore di mercato e ricavarne un bel gruzzolo, con gli onerosi interventi di urbanizzazione però a suo carico. Non si vuole né svendere né regalare, men che meno lo vogliono le nostre autorità e con esse tutte le persone di buon senso.
Roveredo è destinato ad essere il polo di riferimento mesolcinese e al tempo stesso, non fosse altro per la sua posizione geografica, ad avere un ruolo importante di supporto alla vicina realtà bellinzonese in divenire, con le opportunità che ne derivano. Bisogna però saperle (e volerle) cogliere. Senza aver paura del nuovo. Con il futuro negli occhi e il passato nel cuore.
La mia generazione ha visto e vissuto il paese con e senza la ferrovia, con e senza l’autostrada. Ora vorrebbe vederlo (e un po’ anche viverlo) di nuovo riunito tramite uno spazio urbano attrattivo nella forma e concreto nella sostanza, rispettoso dell’ambiente e del vivere comune; come lo è, appunto, quello del progetto che si intende realizzare.
Cari roveredani, non mancate questa occasione. Innanzitutto andate a votare, ma soprattutto votate sì!

top

“Ho imparato che il problema degli altri è uguale al mio. Sortirne tutti insieme è politica. Sortirne da soli è avarizia.”

Lorenzo Milani

 
Sponsors