• 13830 Sveva Casati Modignani a Grono
  • 13813 PLR - Candidati al Consiglio Nazionale
  • 13810 SUPSI ... a lezione d’italiano!
  • 13775 Proteggere le vittime, rafforzare la scuola!
Politica
venerdì 31 agosto 2018.
Discorso apertura, minoranze e valori Parlamento

(ats) Valori e minoranze, non solo linguistiche. Sono i temi che hanno guidato l’allocuzione d’apertura della sessione di agosto del Gran Consiglio retico. A pronunciarlo la presidente per anzianità: Nicoletta Noi Togni.

"È importante per questo Gran Consiglio che le differenze all’interno del Cantone vengano rispettate, ma devono prima venire accettate. Questo significa che le minoranze linguistiche e culturali devono accettare l’ordine di precedenza che vige in una democrazia, nel nostro caso la maggioranza tedescofona, la quale però non può ignorare i diritti delle minoranze senza diventare egemonica". Questo, ha precisato la consigliera, con riferimento alla votazione cantonale del prossimo 23 settembre sull’iniziativa popolare che vuole l’insegnamento di una sola lingua straniera nella scuola primaria: l’inglese nelle zone germanofone e il tedesco in quelle italofone e romance.

E ancora sulle minoranze, stavolta politiche: "le opinioni di gran parte del plenum in Gran Consiglio sono precostituite e idee ragionevoli e proposte sensate presentate da minoranze politiche spesso non hanno nessuna possibilità e vengono respinte quasi sistematicamente. Si tratta di un atteggiamento che nega la sovranità del popolo. Sta a noi apportare correzioni in modo tale che chiunque in sala venga ascoltato e compreso, membri di partito o no, gruppi grandi o piccoli, uomini o donne".

Sui valori, infine, quelli che dovrebbero guidare l’attività del Parlamento quale rappresentante del popolo, Noi Togni ha voluto sottolineare l’importanza della giustizia delle leggi, "il coraggio e la forza di correggere qualcosa che è sbagliato e allo stesso tempo conservare ciò che si è rivelato valido. Soprattutto in questo Cantone in cui i valori storici, politici, linguistici e culturali dovrebbero rimanere il più possibile intatti".

top

“Ai più bassi livelli della politica e al più alto livello della spiritualità il silenzio non aiuta mai la vittima, il silenzio aiuta sempre l’aggressore.”

ELIE WIESEL

 
Sponsors