• 12643 Passero solitario
  • 12302 I soliti ... cani!
Lettere dei lettori
giovedì 4 ottobre 2018.
LA MIA DECISIONE
di Andrea Pellandini

Lettera di Andrea Pellandini, candidato al Municipio di Roveredo, ai suoi concittadini.

Care concittadine, cari concittadini
Lunedì 01 ottobre sono state presentate le liste elettorali per il Municipio di Roveredo.
Comprendo che alcuni elettori s’interroghino sulla mia scelta di abbandonare la sezione roveredana dell’UDC per allinearmi con il movimento “Rorè Viva” e per questa ragione ho deciso di fornire io stesso le mie motivazioni, evitando inutili vociferazioni.
Fin dall’inizio della mia carriera, sono stato attivo all’interno del movimento “Rorè Viva”, che ha di recente rinnovato il nome ma non i principali componenti del gruppo.
Circa 8 mesi fa ho deciso di iscrivermi al partito guidato da Paolo Taddei, con il sostegno del movimento e con l’obiettivo di avvicinarmi ad un nuovo gruppo che condividesse la mia visione politica al fine di maturare nuove esperienze.
Il mio percorso con i democentristi è stato impagabile. Ho imparato molto confrontandomi con persone diverse da quelle con cui avevo sempre lavorato, ci tengo quindi a ringraziare l’UDC di Roveredo e i membri del partito che mi hanno sempre sostenuto. Un ringraziamento in particolare va a Miro Rogic, per credere nella mia figura politica e per il suo supporto durante la candidatura al Gran Consiglio retico; un’esperienza che mi ha reso senza dubbio una persona più preparata e responsabile nei confronti del mio paese.
Nonostante gli ottimi risultati raggiunti con il partito UDC, nei mesi successivi alla mia candidatura in Gran Consiglio, ho constatato di avere un miglior feeling con il movimento di cui facevo parte in precedenza. Per questa ragione ho deciso di candidarmi in Municipio con “Rorè Viva”, tornando così alle mie origini.
Per me è fondamentale lavorare con persone che condividono fino in fondo i miei pensieri e valori, perché solo con il lavoro di squadra si possono raggiungere degli obiettivi comuni.
Il mio ideale non è mai cambiato, nonostante i recenti sviluppi sono sempre rimasto fedele alle alla mia ideologia e alle mie convinzioni politiche e personali, sostenendo la visione del paese portata avanti sinora.
Credo nel potenziale di Roveredo, amo il paese nel quale sono cresciuto e lotterò ogni giorno affinché Roveredo prosperi, per questo mi ritengo il candidato adatto per il Municipio. Sarò una voce giovane e decisa, per una politica che abbia un occhio di riguardo per il benessere della comunità, lo sport e le famiglie.
Il 28 ottobre invito il popolo roveredano, di qualsiasi credo politico, a ritornare in massa alle urne e a votare, perché la democrazia si basa sulla partecipazione di ognuno di noi.
Se non si va a votare, non esiste la democrazia.
Votate le idee, prendete posizione, la responsabilità civile si pratica tutti i giorni e, in alcune occasioni, mettendo una croce sulla scheda.

Andrea Pellandini
Candidato al Municipio di Roveredo
Movimento “Rorè Viva”

top

Questa è la storia di quattro persone, chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno.
C’era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto.
Ciascuno avrebbe potuto farlo, ma Nessuno lo fece.
Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

(Anonimo)

 
Sponsors