• 12643 Passero solitario
  • 12302 I soliti ... cani!
Comunicati
martedì 9 ottobre 2018.
Assemblea APSANBE

Si è tenuta lo scorso mese d’agosto presso l’Ostello di San Bernardino, con la partecipazione di una sessantina di soci, l’Assemblea ordinaria dell’Associazione proprietari San Bernardino che può contare su quasi duecento iscritti.



Fra le recenti attività proposte, la seconda edizione della Colonia estiva, vari appuntamenti ricreativi e culturali, nonché la nuova sede per l’Ambulatorio.
Presieduta da Nicola Rezzonico, il saluto dei presenti è andato ai due invitati, il sindaco di Mesocco Christian De Tann e il presidente dell’Ente turistico regionale del Moesano, Christian Vigne. Fra i numerosi temi riguardanti le problematiche, l’organizzazione e la promozione turistica del Villaggio alto mesolcinese, argomenti che stanno a cuore all’Associazione, gli ospiti sono stati sollecitati sia dal Comitato e da una serie di domande rivolte loro dai presenti, in particolare sulla possibile riapertura degli impianti di risalita SBIT, il completamento delle infrastrutture presso il Centro sportivo, i contatti con nuovi gruppi di investitori e la ventilata nuova tassa sui letti freddi, quest’ultima accolta freddamente dai presenti in quanto già hanno investito molto nel Villaggio. Tematiche molto sentite che hanno monopolizzato la discussione dell’Assemblea alla quale De Tann e Vigne hanno risposto garantendo l’impegno e rassicurando sul continuo interesse e la volontà di migliorare l’accoglienza dei villeggianti e della popolazione locale, continuando a collaborare proficuamente con APSANBE attraverso progetti vari. Confermati nel Comitato il presidente Nicola Rezzonico, il coordinatore Bibo Verda e alle dimissionarie e omaggiate Lorenza Ghitti e Aristela Dell’Acqua, sono subentrati Elena Spacio in qualità di segretaria e Vanja Brusa come cassiere, accolti all’unanimità, mentre la tassa di adesione viene confermata a CHF 40.-


top

Questa è la storia di quattro persone, chiamate Ognuno, Qualcuno, Ciascuno e Nessuno.
C’era un lavoro importante da fare e Ognuno era sicuro che Qualcuno lo avrebbe fatto.
Ciascuno avrebbe potuto farlo, ma Nessuno lo fece.
Finì che Ognuno incolpò Qualcuno perché Nessuno fece ciò che Ciascuno avrebbe potuto fare.

(Anonimo)

 
Sponsors