• 12845 "Volabass 4, fan ’na pell" atterra in Mesolcina
  • 12809 Un originale camping per rottami
  • 12806 Tredicesima
Lettere dei lettori
giovedì 11 ottobre 2018.
Interpellanza incasso contributi di miglioria (tassa sul perimetro) nuovo acquedotto Provée/Gardelina
di Giovanni Gobbi

Lettera aperta inviata al Municipio di Roveredo.

Premessa
L’acquedotto comunale per la fornitura di acqua potabile alle zone di Gardelina e di Provée, era fino al 2014 completamente allacciato al vecchio acquedotto di Gardelina.
Nell’inverno 2011/2012, nella zona Provée e Gardelina si sono manifestati diversi problemi riguardanti l’approvvigionamento di acqua potabile a causa di mancanza nell’erogazione e al gelo.
Dopo diverse lamentele e proposte di risoluzione, nel 2014 in occasione della costruzione del nuovo ponte di Provée sulla Traversagna, si è deciso per la posa di una nuova condotta che, dall’allacciamento in zona ai Mulin, giungeva fino alla zona Provée all’altezza del Grotto. Il credito necessario era stato approvato dal Consiglio comunale con la relativa tassa di miglioria. Lo studio tecnico incaricato del progetto aveva proposto di includere nella partecipazione dei costi anche i proprietari degli stabili di Gardelina, perché si trattava di un’opera che garantiva il famoso “anello” dell’acquedotto, molto importante per la qualità e la continuità dell’erogazione in quelle zone. In Provée è stato anche posato un idrante, per il quale a parziale copertura dei costi, l’assicurazione dei fabbricati ha versato al Comune una partecipazione importante.
Nel 2014 era stata regolarmente compiuta la pubblicazione dell’intenzione di prelevare una tassa di miglioria (tassa sul perimetro) e di conseguenza cinque o sei proprietari di Gardelina avevano inviato al Comune una lettera di opposizione. Le opposizioni erano state tutte regolarmente evase senza problemi di sorta. L’intera opera è stata completata e collaudata nell’autunno del 2014 e tutte le fatture sono state totalmente liquidate. Dall’inizio del 2015, il nuovo Municipio avrebbe dovuto pertanto inviare ai proprietari coinvolti, la loro quota parte (tassa sul perimetro) da saldare.

In questi giorni circolano in modo insistente a Rorè, commenti che riguardano proprio la tassa di perimetro in Provée, al fine di evitare speculazioni elettorali e per informare correttamente i cittadini, rivolgo al Municipio le seguenti domande:

Interpellanza

• Corrisponde al vero che a tuttora la tassa di miglioria (tassa sul perimetro) relativa l’acquedotto in oggetto e dettagliatamente citato nella premessa, non è ancora stata inviata a tutti i proprietari?
• Corrisponde al vero che il Municipio ha deciso di annullare la procedura d’incasso della tassa?
• Se sì, il Municipio ha la competenza di annullare una decisione di tassazione decisa del legislativo?
• Se sì, il Municipio nella sua seduta decisionale, raggiungeva il quorum necessario per deliberare?
• In caso di mancato invio delle fatture, qual è il termine di prescrizione che esonera poi dall’obbligo di pagare la tassa?
• Corrisponde al vero che alcuni municipali hanno interessi (sono proprietari d’immobili o terreni) nelle due zone in oggetto e quindi soggetti alla tassa?
• Se sì, al momento di decidere l’annullamento della tassa, i municipali hanno fatto ricusa astenendosi dal voto decisionale?

In attesa delle risposte nel merito, ringrazio anticipatamente e invio cordiali saluti.

top

“Non possiamo controllare le malelingue degli altri; ma una vita retta ci consente di ignorarle.”

Catone il Censore

 
Sponsors