• 13030 Archiviato l’albero dell’Avvento librario 2018
  • 13010 Visita la Val Calanca con i mezzi pubblici!
  • 13005 AnarchiCO(LON)!
Varie
sabato 27 ottobre 2018.
E. coli nel formaggio a latte crudo «Reblochon de Savoie Fermier le grand Bornand»

In occasione di un controllo di mercato è stato esaminato il formaggio francese a pasta molle prodotto con latte crudo «Reblochon de Savoie Fermier le grand Bornand». Nel prodotto sono stati rilevati E. coli (ceppi STEC/EHEC) del sierotipo O e stafilococchi coagulasi-positivi. Il prodotto è stato venduto in diverse aziende nei Cantoni di Gine-vra, Vaud, Vallese, Friburgo, Giura, Soletta, Zugo e Zurigo. Non è possibile escludere rischi per la salute. L’importatore svizzero Fromagerie Moleson SA ha immediatamen-te ritirato il prodotto dal commercio e ne ha ordinato il richiamo presso i punti vendita.

Non è possibile escludere un rischio per la salute a seguito degli STEC.
Inoltre, a causa dell’elevata concentrazione di stafilococchi coagulasi-positivi non è neanche possibile escludere che questi abbiano prodotto sostanze tossiche batteriche.
Tenedo conto di tutti questi fattori, l’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV) è giunto alla conclusione che non può essere escluso un rischio per la salute.
L’importatore svizzero Fromagerie Moleson SA ha immediatamente ritirato il prodotto dal commercio e ne ha ordinato il richiamo presso i pundi vendita.
Articolo in questione:
Reblochon de Savoie Fermier le grand Bornand
• Confezioni da 450 g
• Numero di lotto: 350
• Data di consumo fino al 29.10.2018
• Punti vendita: diverse aziende nei Cantoni di Ginevra, Vaud, Vallese, Friburgo, Giura, Soletta, Zugo e Zurigo.
Alle persone che hanno già consumato il prodotto si raccomanda di consultare il medico di famiglia qualora si presentino i sintomi indicati di seguito: malattie gastrointestinali caratterizzate da vomito e diarrea.

top

Il Carnevale, in opposizione alla festa ufficiale, era il trionfo di una sorta di liberazione temporanea della verità dominante e dal regime esistente, l’abolizione provvisoria di tutti i rapporti gerarchici, dei privilegi, delle regole e dei tabù. Era l’autentica festa del tempo, del divenire, degli avvicendamenti e del rinnovamento. Si opponeva ad ogni perpetuazione, ad ogni carattere definitivo e ad ogni fine.

(Michael Bachtin)

 
Sponsors