• 12740 Grono - Mercatino San Clemente
  • 12726 Cose strane ... scusate ... scale strane!
  • 12691 Autunno
Fuori regione
lunedì 29 ottobre 2018.
36 incidenti e varie interruzioni di corrente nel weekend

(ats) Sono ben 36 le chiamate ricevute dalla polizia cantonale dei Grigioni per incidenti stradali nel fine settimana appena trascorso. L’improvviso arrivo dell’inverno, con copiose nevicate nel cantone retico, ha colto impreparati numerosi conducenti.

Alcuni dei veicoli coinvolti erano ancora equipaggiati con pneumatici estivi. Quasi tutti gli incidenti si sono conclusi con danni esigui ai veicoli e nessun ferito, ad eccezione di uno avvenuto sabato nella valle di Avers (GR): un 22enne è sconfinato nella corsia di contromano percorrendo una curva a destra, finendo così per scontrarsi con un’auto proveniente nella direzione opposta. Tre passeggeri sono rimasti leggermente feriti. Il giovane è risultato positivo al test di alcolemia, comunica la polizia in una nota odierna.

L’inizio dell’inverno ha messo a dura prova anche le squadre di rimozione della neve: molti i rami e gli alberi caduti da cui gli addetti hanno dovuto liberare le strade. Otto passi sono stati temporaneamente chiusi e, per motivi di sicurezza, alcuni lo sono rimasti anche oggi: tra questi l’Albula, l’Umbrail, il passo dello Spluga, il Lucomagno e l’Oberalp. Sul passo del Bernina vige l’obbligo di catene.

Interruzioni di corrente

In non poche regioni la neve ha provocato interruzioni delle linee elettriche. Repower ha segnalato disagi nelle aree dell’Engadina, Surselva e Prettigovia. Domenica sera la situazione è tornata stabile, ha comunicato il gruppo energetico grigionese, grazie all’intervento dei 30 impiegati in servizio.

Anche l’Azienda elettrica engadinese (EKW) ha riportato interruzioni di corrente in Bassa Engadina nella notte di domenica. I problemi sono stati risolti in poche ore, ha comunicato l’azienda, ma nei prossimi giorni dovranno essere eseguiti ulteriori vari lavori di riparazione.

top

“Vi sono momenti, nella Vita, in cui tacere diventa una colpa e parlare diventa un obbligo. Un dovere civile, una sfida morale, un imperativo categorico al quale non ci si può sottrarre.”

ORIANA FALLACI

 
Sponsors