• 13770 Cess...tini in oltra!
  • 13731 Il campanile!
  • 13504 La strada del San Bernardino in mostra all’Ospizio
Fuori regione
martedì 22 gennaio 2019.
Chiesa cattolica: Vescovo di Coira si ritira in collegio maschile a fine incarico

(ats) Il vescovo di Coira Vitus Huonder si ritirerà in un collegio maschile dopo la fine del suo incarico a capo della più vasta diocesi della Svizzera, a Pasqua. L’alto prelato si trasferirà presso l’Istituto Santa Maria di Wangs, situato circa 25 km a nord del capoluogo grigionese ma nel canton San Gallo.

Huonder aveva fatto richiesta di pensionamento nell’aprile del 2017, al raggiungimento dei 75 anni di età, come previsto dal diritto canonico. Papa Francesco aveva accettato ma solo a partire dalla Pasqua del 2019.

Interpellato dall’ats, il portavoce del vescovo Giuseppe Gracia ha confermato le notizie sul prossimo trasloco del vescovo, precisando che la decisione è collegata all’incarico della Congregazione per la Dottrina della Fede a Roma dato a Huonder per mantenere i contatti con la Fraternità Sacerdotale San Pio X, che fa riferimento agli insegnamenti del vescovo tradizionalista monsignor Marcel Lefebvre.

È infatti quest’ultima, con sede a Ecône, in Vallese, che gestisce l’Istituto Santa Maria di Wangs. Si tratta di una - secondo le proprie informazioni - scuola privata riconosciuta dallo Stato con convitto per ragazzi dalla quinta alla dodicesima classe. Fondata nella adiacente località di Mels SG, si trova ora nell’edificio dell’ex Istituto Fatima di Wangs. La maggior parte degli alunni vive in internato, ma sono accettati anche alunni esterni.

Vitus Huonder, nato a Trun nella regione grigionese della Surselva il 21 aprile 1942, era stato nominato alla guida della diocesi di Coira l’8 luglio 2007 da papa Benedetto XVI - che aveva dato il suo beneplacito alla scelta del Capitolo cattedrale di Coira per la successione di Amedeo Grab, ritiratosi per motivi di età. In precedenza Huonder aveva fatto carriera nella diocesi sotto il vescovo Wolfgang Haas. Generalmente descritto già prima della nomina a vescovo come un conservatore fedele alla linea di Roma.

I cattolici della diocesi di tendenze più liberali hanno criticato ripetutamente la sua linea conservatrice. Durante il suo incarico Vitus Huonder si è infatti più volte contraddistinto per le posizioni rigide e conservatrici in materia di sessualità e famiglia. Ad esempio nel 2014 un gruppo di fedeli aveva manifestato chiedendo la sua rimozione dall’incarico e alcune organizzazioni cattoliche nazionali avevano denunciato discriminazioni di importanti gruppi di fedeli, come gli omosessuali e i divorziati che intendono risposarsi. Nel 2015 Huonder aveva nuovamente fatto parlare di sé per aver rimosso il parroco di Bürglen, un piccolo comune del canton Uri, che aveva dato la sua benedizione ad una coppia lesbica che conviveva da tempo.

top

Ogni uomo può dire quante oche o quante pecore possiede, ma non quanti amici.

Cicerone

 
Sponsors