• 13030 Archiviato l’albero dell’Avvento librario 2018
  • 13010 Visita la Val Calanca con i mezzi pubblici!
  • 13005 AnarchiCO(LON)!
Fuori regione
sabato 26 gennaio 2019.
Troppi appartamenti sfitti. Ostacolare la speculazione immobiliare!

Tramite una interrogazione al Consiglio di Stato inoltrata all’inizio dell’anno avevamo denunciato i troppi ritardi accumulati sul fronte della politica dell’alloggio, in particolare soffermandoci sulla urgenza sociale di disporre di alloggi a pigione moderata. Il Partito Comunista ritiene però che occorra affrontare quanto prima un altro problema ad esso connesso: lo sfitto!

Lo scorso mese di giugno, infatti, vi erano a livello nazionale oltre 70mila abitazioni sfitte, con un incremento di alloggi vacanti del 13% in un solo anno. In Ticino oltre il 2% degli appartamenti sono vuoti a causa degli investimenti a fini speculativi. Se andiamo avanti così la bolla immobiliare è dietro l’angolo. Per questa ragione il nostro deputato in Gran Consiglio, Massimiliano Ay, ha depositato una mozione che affronta un tabù del nostro Paese.

Il Partito Comunista propone infatti interventi coraggiosi di riforma strutturale sul mercato dell’alloggio, limitando il caos del mercato in questo settore così importante per la vita delle persone. In concreto la mozione allegata, appena inoltrata al governo ticinese, prevede l’istituzione di un obbligo di affitto a pigione moderata degli appartamenti sfitti per più di un anno, oppure, una tassa sugli immobili che vengono lasciati vuoti.

Partito Comunista

top

Il Carnevale, in opposizione alla festa ufficiale, era il trionfo di una sorta di liberazione temporanea della verità dominante e dal regime esistente, l’abolizione provvisoria di tutti i rapporti gerarchici, dei privilegi, delle regole e dei tabù. Era l’autentica festa del tempo, del divenire, degli avvicendamenti e del rinnovamento. Si opponeva ad ogni perpetuazione, ad ogni carattere definitivo e ad ogni fine.

(Michael Bachtin)

 
Sponsors